Cronaca

La ringhiera della spiaggia del Ringo sparita nel nulla, indagano i vigili urbani

Acquisite le immagini delle telecamere che insistono nella zona. Già questa estate gli agenti della municipale avevano dovuto togliere le catene dei pescatori

Indagine della polizia municipale sulla ringhiera della spiaggia del Ringo rimossa da ignoti. Dopo la segnalazione di MessinaToday, il presidente della Quinta circoscrizione ha denunciato alle autorità quanto accaduto e i vigili urbani hanno avviato le indagini acquisendo le immagini delle telecamere presenti in zona.

La spiaggia del Ringo è stata recuperata e restituita alla città dopo una lunga battaglia che si è intestata Nino Micali, già presidente del Cus Unime, che aveva anche lanciato una apposita petizione per strappare uno dei litorali più belli al degrado.

Questa estate aveva rappresentato la sua rinascita, anche se per un tratto limitato che è stato preso d’assalto dai bagnanti. Ma in molti evidentemente non hanno digerito del tutto i lavori effettuati che inevitabilmente hanno sottratto ai pescatori spazio per depositare le barche. Già in passato gli agenti della polizia municipale coordinati dal vice comandante Giovanni Giardina avevano dovuto togliere col flex le catene delle barche ancorate alla ringhiera.

E proprio ieri, a segnalare la ringhiera sparita nel nulla è stato proprio Micali.  Secondo una prima indagine la ringhiera a quanto pare non era cementata e per quanto ingombrante è stato un gioco da ragazzi abbatterla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ringhiera della spiaggia del Ringo sparita nel nulla, indagano i vigili urbani
MessinaToday è in caricamento