rotate-mobile
Cronaca Capo d'Orlando

Enzo Sindoni a processo per bancarotta, il Gup lo rinvia a giudizio

Da fine dicembre l'imprenditore di Capo d'Orlando si trova ai domiciliari dopo l'esito delle indagini di procura di Patti e Guardia di Finanza

Va a processo l'imprenditore di Capo d'Orlando, ex sindaco del Comune tirrenico, Enzo Sindoni. Il giudice per l'udienza preliminare lo ha rinviato a giudizio con l'accusa di bancarotta fraudolenta per tre società di cui Sindoni è stato ritenuto amministratore di fatto rispetto agli amministratori formali che andranno a patteggiamento. 

Il 29 dicembre scorso la Guardia di Finanza aveva arrestato Sindoni che si trova ai domiciliari da quel giorno su inchiesta coordinata dalla procura di Patti. Sotto analisi le attività economiche di Orlandina Basket, Pubblisystem Srl e Consorzio Upea. 

Le investigazioni, che dovranno comunque trovare conferma in dibattimento - secondo gli inquirenti - hanno reso possibile l'individuazione dell’indagato quale unico artefice delle ipotesi di bancarotta, anche avvalendosi di false contabilizzazioni e distrazioni dirette di somme societarie sui propri conti correnti personali.

Le indagini - espletate attraverso intercettazioni telefoniche e molteplici consulenze con l'esame di un notevole compendio documentale spiegano -  per l'accusa - come l’imprenditore amministrasse le  società assieme ad altre tutt'ora attive attraverso diversi prestanome, senza mai apparire come rappresentante legale. Sono stati accertati, nel dettaglio, circa 86 milioni di euro di debiti, in gran parte con l'Erario, causando un ingente ammanco alle casse pubbliche. 

La richiesta di misura cautelare era stata avanzata dalla procura di Patti e, in un primo momento, rigettata dal gip per la ritenuta insussistenza delle esigenze cautelari. A seguito di appello proposto dal pubblico ministero titolare delle indagini, il tribunale del Riesame riconosceva invece sussistenti le esigenze cautelari, ordinanza poi confermata dalla Cassazione, che ha ritenuto inammissibile il ricorso  rendendo esecutivo il provvedimento dei domiciliari. 

L'avvocato di Sindoni, Carmelo Occhiuto, dichiara che nel dibattimento sarà dimostrata l'innocenza dell'imprenditore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enzo Sindoni a processo per bancarotta, il Gup lo rinvia a giudizio

MessinaToday è in caricamento