Cronaca Annunziata

Risanamento, si parte anche all'Annunziata sotto gli occhi del ministro Carfagna

L'esponente del governo ha assistito alle prime fasi demolizione della baraccopoli. "Messina città simbolo della rinascita". Ad azionare la ruspa il sindaco Cateno De Luca

Anche all'Annunziata sono arrivate le ruspe. Questa mattina sono iniziati i lavori di demolizione dell'antica baraccopoli che per decenni ha offerto un tetto tutt'altro che dignitoso a centinaia di famiglie. Sotto gli occhi del ministro per il Sud Mara Carfagna, tornata in città a cinque mesi dal patto per il risanamento, il sindaco De Luca ha avviato le operazioni azionando il braccio meccanico sul tetto di una delle tante casette che presto saranno solo un ricordo.

De Luca aziona la ruspa per demolire le baracche

Un applauso dei presenti ha accompagnato il rombo della ruspa, un segno di liberazione dopo tanti anni di attesa. Ma tutto è ancora all'inizio e per vedere Messina definitivamente libera dalla vergogna delle baraccopoli occorrerà ancora attendere. "Sono qui - ha detto il ministro Carfagna - per rendermi conto di come procedono i lavori e a questo è servito il vertice di stamane in Prefettura. Messina rappresenta un modello di governance efficiente, lo Stato ha deciso di stanziare i soldi e l'amministrazione locale gestisce tutto dopo essersi battuta fin dall'inizio. A loro va il mio ringraziamento, messo in piedi un sistema che consentirà di rispettare il cronoprogramma già fissato in precedenza. C'è la consapevolezza che questa vergogna dev'essere cancellate, questo è un esempio del mio impegno per il Sud che ancora sconta un'arretratezza infrastrutturale, pensiamo ai trasporti o all'assistenza per le persone disabili".

Il ministro Carfagna nella baraccopoli dell'Annunziata

A fare il punto della situazione anche il prefetto Cosima Di Stani, nominato commissario dal governo per l'emergenza risanamento. "Pienamente soddisfatta della disponibilità incontrata sia a Roma che a livello locale, c'è una grande unità di intenti. Abbiamo previsto un piano cadenzato di interventi, entro dicembre verranno pubblicati i primi bandi di gara per le demolizioni, le risorse già stanziate si potranno spendere nel corso del 2022. Faremo il punto della situazione nelle prossime settimane con lo stesso ministro Carfagna".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risanamento, si parte anche all'Annunziata sotto gli occhi del ministro Carfagna

MessinaToday è in caricamento