Cronaca

Risanamento, giorni contati per le baracche di via Catanoso e Sottomontagna: via ai nuovi alloggi per i disabili gravi

L'auspicio del commissario Scurria: "Entro settembre demolizioni concluse". La procedura per ottenere una casa per chi è affetto da disabilità

Entro settembre le baracche di via Catanoso e Camaro Sottomontagna saranno solo un ricordo. Questo l'auspicio del commissario al Risanamento, Marcello Scurria, che prevede la fine dei lavori di demolizione nei due distinti quartieri con l'inizio dell'autunno. Domani l'incontro tra impresa e Invitalia per le ultime procedure prima di poter dare il via libera alle ruspe e cancellare un'altra baraccopoli. Intanto, conclusa l’assegnazione degli alloggi alle famiglie con disabili gravissimi, al via le procedura per dare una casa dignitosa alle persone con disabilità gravi.

Chi risiede nella aree interessate può presentare la documentazione sanitaria direttamento al Commissario straordinario per il risanamento presso la sede di via Camaro 135 (Caserma forestale). Gli uffici ricevono dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13. Per informazioni è possibile rivolgersi telefonicamente al numero 379 2939857.

I requisiti

Possono presentare domanda coloro i quali sono in possesso dei seguenti requisiti:

1. invalido civile al 100%;

2. beneficiario di indennità di accompagnamento ex L. 18/1980;

3. persona con handicap con connotazione di gravità (art.3, comma 3, L.104/1992);

4. persona con handicap (articolo 3 comma 1, Legge 104/1992;

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risanamento, giorni contati per le baracche di via Catanoso e Sottomontagna: via ai nuovi alloggi per i disabili gravi
MessinaToday è in caricamento