Risanamento, a breve il voto in Parlamento per eliminare le baraccopoli

Il prossimo 16 novembre la proposta di legge approda alla Camera. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo. Intanto continuano le audizioni in commissione Ambiente

Il 16 novembre potrebbe essere una data storica per la città di Messina. Il Parlamento, infatti, si pronuncerà sulla proposta di legge del centrodestra per eliminare le baraccopoli cittadine in cui finora vivono 8mila persone. L'appuntamento è stato fissato al termine di una riunione dei capigruppo. 

"Finalmente il Parlamento - commenta il deputato Matilde Siracusano -  avrà l’occasione di discutere e votare questo importante provvedimento, finalmente avremo l’opportunità, tutte le forze politiche, di dare ad 8mila messinesi le risposte che attendono con ansia da troppi decenni Nelle prossime due settimane la Commissione Ambiente continuerà i suoi approfondimenti, ci saranno nuove audizioni, e infine sarà redatto il testo finale. Senza intoppi e con un serio lavoro possiamo dare il via libera alla legge, in questo ramo del Parlamento, entro la fine di novembre, per poi passare il testimone ai colleghi del Senato per l’approvazione finale. Avanti, con determinazione. Questa è la volta buona”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I Pooh e il concerto non previsto in cartellone, Torre Faro "svegliata" a notte fonda per l'evento musicale dell'anno

  • Dall'aggressione fisica all'auto bruciata: la storia di Alessandro Gonciaruk, vittima di intimidazione a Zafferia

  • L'indagine sulla Banca di Credito Peloritana, raffica di perquisizioni nelle aziende

  • "Scambio" di morti in obitorio, famiglia seppellisce la salma sbagliata

  • Non ci sono bombole, malata di Covid rischia la vita: il medico del 118 denuncia tutto ai carabinieri

  • Scuole e coronavirus, Comune attacca ancora l'Asp: proroga della chiusura non improbabile

Torna su
MessinaToday è in caricamento