Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Risanamento, niente più amianto a Fondo Saccà: via libera alle demolizioni

Ruspe in azione per cancellare le baraccopoli. Affidati i lavori anche all'Annunziata, il punto dell'assessore Mondello

A Fondo Saccà prosegue a buon ritmo l'azione di bonifica e demolizione della baraccopoli nel rispetto del cronoprogramma. Completata la fase di smaltimento dell'amianto dai manufatti da tempo disabitati e via libera alle ruspe per cancellare definitivamente la vergogna delle baracche.

A fare il punto è l'assessore al Risanamento Salvatore Mondello che ha effettuato questa mattina un sopralluogo. "Appare evidente come le procedure di Risanamento, al di là delle dichiarazioni, della teoria e della ricerca dei meriti, sono costituite da una mole di adempimenti, da un lavoro continuo, silenzioso e complesso. Come ho sempre affermato, avere contezza in maniera concreta di tutto il lavoro fatto, mi rende fortemente orgoglioso del ruolo che mi è stato assegnato, che è strettamente connesso allo sviluppo del territorio. Il prossimo step riguarda l'avvio dei lavori del cantiere per la demolizione in zona Annunziata Alta e a seguire tutti gli altri già inseriti nella programmazione per le gare d'appalto. Il disegno virtuoso per lo sviluppo della città, concepito dall'amministrazione De Luca, a partire dall'insediamento va avanti; presto saranno cancellate brutture che hanno oppresso e degradato Messina per decenni, restituendo - conclude l'Assessore Mondello - una dimensione di normalità e decoro, a beneficio di tutta la comunità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risanamento, niente più amianto a Fondo Saccà: via libera alle demolizioni

MessinaToday è in caricamento