rotate-mobile
Cronaca

Assembramenti davanti alla "Mazzini-Gallo", si valuta l'istituzione di un pass a tempo per i genitori

Ogni mattina centinaia di alunni occupano gli spazi prospicenti l'istituto scolastico. Problemi di viabilità e sicurezza anche per la vicinanza di altri due plessi. L'idea di limitare l'afflusso discussa in commissione

Il rischio assembramenti è quotidiano davanti alla scuola "Mazzini-Gallo" dove centinaia di alunni insieme ai genitori occupano gli spazi esterni durante l'entrata e l'uscita dalle lezioni. Un problema affrontato stamane a Palazzo Zanca durante i lavori della commissione consiliare Viabilità, presieduta dal consigliere Libero Gioveni. Presenti il dirigente scolastico Enrica Marano, il presidente del Consiglio di Istituto Angelo Coco e l'ispettore della polizia municipale Francesco Gagliano.

“Durante l’ampio dibattito – ha spiegato Gioveni – sono emerse diverse criticità rappresentate dagli ospiti, legate al numero elevato di alunni (900) durante l’ingresso (e che raddoppia se si considera anche l’uscita) che si aggiunge al numero dei genitori accompagnatori. Gli assembramenti si verificano puntualmente – ha prosegue il Presidente – per la presenza ravvicinata di altri due istituti scolastici (Caio Duilio e Verona Trento); per gli attuali lavori di rifacimento dell’istituto Caio Duilio che riduce gli spazi di stazionamento; e per la dimensione ristretta dei marciapiedi, spesso invasi dalle auto in sosta. Inoltre, – ha evidenziato Gioveni – come sottolineato anche dal dott. Coco, permangono problemi di evacuazione in caso di emergenza e di pronto soccorso visto che una eventuale ambulanza non potrebbe nemmeno sostare provvisoriamente in doppia fila. Fra le proposte che sia la scuola che la Commissione hanno lanciato vi sono l’istituzione di un pass per i genitori della durata di 15 minuti per la sosta gratuita al parcheggio Fossu di via La Farina; l’utilizzo di una pattuglia della polizia municipale. anche nelle ore di uscita visto il recente implemento del corpo con i 46 agenti (a cui lo stesso Gioveni auspica anche di aggiungere i restanti 12 idonei in graduatoria); l’utilizzo degli ausiliari del traffico per coadiuvare gli agenti; la presentazione di PUC da parte della scuola per utilizzare anche in ausilio i percettori di reddito di cittadinanza; e la collocazione di dissuasori di sosta nei marciapiedi. La Commissione, quindi, si è determinata – conclude Gioveni – nel fare proprio il documento di richieste che il Consiglio di Istituto a breve farà pervenire all’Aula, al fine di rafforzarne il contenuto da inviare all’amministrazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assembramenti davanti alla "Mazzini-Gallo", si valuta l'istituzione di un pass a tempo per i genitori

MessinaToday è in caricamento