rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

"Non è socialmente pericoloso", rigettata la richiesta di sorveglianza speciale per l'anarchico Risitano

Il provvedimento arriva dopo che a novembre si era tenuta l’udienza, per decidere se l'attivista per i prossimi due anni avrebbe dovuto essere sottoposto al regime di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Un caso che aveva scatenato una pioggia di solidarietà

No alla sorveglianza speciale per l'attivista Claudio Risitano. Lo hanno deciso cosi i giudici del Tribunale di Messina-Sezione misure di prevenzione, rigettando la richiesta della Procura.

Il provvedimento arriva dopo che a novembre si era tenuta l’udienza, per decidere se Risitano -  noto in città come attivista, pacifista e anarchico - per i prossimi due anni avrebbe dovuto essere sottoposto al regime di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. 

Una richiesta che aveva scatenato proteste e solidarietà pubbliche anche davanti al tribunale di Messina di un popolo variegato, giovani e meno giovani, di varie estrazioni politiche che si erano schierate al fianco dell'attivista (difeso dall'avvocato Carmelo Picciotto) che non ha mai commesso atti violenti, ma era stato etichettato dai Pm come una persona potenzialmente pericolosa. In particolare Risitano aveva portato solidarietà ad alcuni anarchici che sono stati arrestati. Anche durante la campagna elettorale per le ultime elezioni amministrative, fu controllato e fermato nei pressi di Piazza Muricello, di fronte a un bar, mentre il segretario del Pd, Enrico Letta, si trovava a Piazza Casa Pia per un comizio elettorale”.

La decisione dei giudici era attesa entro la fine di gennaio anche per un altro attivista. Nonostante il momento delicato, dove gli anarchici sono in fermento in tutto il mondo per il caso di Alfredo Cospito, l'anarchico detenuto a Sassari col regime del 41 bis e in sciopero della fame da oltre 100 giorni, la decisione dei giudici restituisce fiducia anche ai genitori di Risitano che con una toccante lettera aperta hanno testimoniato il loro affetto al figlio in un momento delicato ricordandogli anche "quanto sono orgogliosi di lui" e delle sue scelte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non è socialmente pericoloso", rigettata la richiesta di sorveglianza speciale per l'anarchico Risitano

MessinaToday è in caricamento