menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa al Cas di Sant'Antonio: 17enne in codice rosso

Coinvolti alcuni minori ospiti del centro d'accoglienza per i migranti. Le indagini della polizia per ricostruire l'accaduto

Un 17enne è stato trasportato in codice rosso in seguito a una rissa scoppiata in tarda mattinata nel Centro di accoglienza di Sant'Antonio. Tutto è accaduto intorno alle 11.30 nei pressi della scalinata che conduce al cortile della struttura di via Santa Cecilia in cui sono ospitati 21 minori migranti non accompagnati. A fronteggiarsi una ventina di ragazzini di nazionalità bengalese e tunisina.

Un diverbio tra due giovani ha innescato una collutazione che è finita per coinvolgere gli altri giovani. Immediato l'intervento dei gestori del Centro che, non riuscendo a placare gli animi, non hanno potuto far altro che chiamare la polizia per evitare che la situazione degenerasse ancor di più. L'arrivo delle Volanti ha riportato la calma mentre un'ambulanza ha soccorso il 17enne rimasto ferito durante la colluttazione e trasportato d'urgenza in ospedale.

La polizia ha successivamente provveduto ad identificare tutti i presenti e avviare le indagini per chiarire la vicenda mentre gli uomini della Scientifica hanno effettuato i rilievi del caso.  All'interno del Cas regnava da giorni uno stato di tensione, sicuramente acuito dalle ultime ordinanze anti-Covid. Il personale, infatti, avrebbe incontrato difficoltà a far comprendere l'impossibilità di uscire ai giovani ospiti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento