Cronaca

Galati, Casa Bianca e Tremonti, il punto a Palermo su progetti e appalti

Per il villaggio della zona sud tra un mese la pubblicazione della gara per realizzare i pennelli a difesa degli abitanti

Danni delle mareggiate a Galati (Foto archivio)

Galati, Casa Bianca e Tremonti. Si è discusso di progetti e appalti per il capoluogo oggi a Palermo in un incontro presso l’Ufficio del Commissario di governo Maurizio Croce dove hanno partecipato l’Assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli ed i Rup dei vari progetti in corso a Messina tra i quali, l’ing. Vito Leotta responsabile del progetto di rifioritura, salpamento e la realizzazzione di pennelli nel territorio di Galati Marina; l’ing. Angelo Lucentini in merito al progetto che interessa la frana di Tremonti – Città Giardino; l’ing. Antonio Cortese per la realizzazione del progetto in corso di definizione del torrente Bordonaro, entrambi anche responsabili del progetto Catarratti- Bisconte; e l’esperto del Sindaco il geologo Salvo Puccio. Nel corso della riunione si è affrontato anche il tema dell’avvio dei lavori già consegnati alla ditta appaltatrice che riguarderanno la sistemazione del litorale tirrenico messinese.

“In merito alla progettazione di Galati per la realizzazione di pennelli per un importo di 3 milioni e mezzo di euro, l’Assessore Minutoli ha espresso al commissario Croce soddisfazione ed i ringraziamenti a nome dell’Amministrazione comunale in quanto la prossima settimana si procederà alla pubblicazione della gara per l’intervento definitivo che riguarderà Galati Marina. Relativamente al litorale tirrenico, a seguito dell’avvenuta consegna, l’avvio dei lavori è previsto sempre per la settimana prossima e riguarderanno la sistemazione, rifioritura e salpamento per un importo di tre milioni di euro. Per quanto concerne Casa Bianca, a seguito dell’accorpamento dei due finanziamenti disponibili si sta procedendo celermente per la definizione della progettazione al fine di inviarla al Commissario per le successive azioni di competenza. Per la frana di Tremonti, il cui progetto era originariamente finanziato sui fondi PO FESR 2014/2020 misura 5.1.1.A ma poi non finanziato per carenza di fondi, si procederà comunque all’invio al Commissario della progettazione cantierabile ai fini della valutazione e la disponibilità delle somme per la realizzazione delle opere in tempi brevi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galati, Casa Bianca e Tremonti, il punto a Palermo su progetti e appalti

MessinaToday è in caricamento