Ruba portafoglio e cellulare da un'auto in sosta, nei guai 15enne

Il ragazzino è stato bloccato dai carabinieri di Giardini Naxos e riconsegnato ai genitori. Per lui il deferimento in stato di libertà

Ha rubato uno smartphone e un portafoglio da un'auto in sosta e poi si è dato alla fuga. Ma non ha fatto i conti con i carabinieri che sono subito intervenuti bloccandolo poco dopo. Il protagonista è un 15enne originario di Paternò, ma in azione a Giardini Naxos. 

I militari hanno fermato il ragazzino nelle vicinanze del veicolo che aveva appena derubato. Il minore è stato riaffidato ai genitori e deferito in stato di libertà. La refurtiva,invece, è stata riconsegnata al legittimo proprietario. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: otto a Messina

  • Omicidio o suicidio a Capo d'Orlando? Muore 48enne messinese con un coltello in corpo: vana la corsa in ospedale

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Caio Duilio, la dirigente rifiuta le aule: “Non permetterò che scelte miopi decretino la fine del Nautico”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento