Rumena simulava gobba con un cuscino per chiedere l'elemosina, denunciata dai poliziotti

La 54enne è stata anche trovata in possesso di un coltello, gli agenti del commissariato di Capo d'Orlando l'hanno fermata tra le vie del Centro

Il commissariato di polizia di Capo d'Orlando

Utilizzava un cuscino per simulare gobba in modo da impietosire i passanti chiedendo l'elemosina. I poliziotti del commissariato di Capo d’Orlando hanno denunciato una rumena di 54 anni senza fissa dimora, per esercizio molesto dell’accattonaggio e porto di armi. 
La donna è stata sorpresa, per le vie del centro palatino, mentre con modalità vessatorie e ostentando deformità fisiche faceva insistenti richieste di elemosina a passanti e a clienti di attività commerciali. La cinquantaquattrenne è stata fermata e condotta negli uffici di polizi, dove a seguito dei successivi rilievi fotodattiloscopici è risultato che era già stata fotosegnalata con altre generalità. Durante la perquisizione personale è stato accertato, inoltre, che la donna in realtà nascondeva sotto l’abbigliamento un cuscino per simulare una gobba ed è stata trovata in possesso di un coltello a serramanico con lama lunga 6,5 centimetri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento