Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Statale 114 / Torrente San Filippo

Sabotato l'impianto di San Filippo, acqua non potabile

L'Amam rende nota l'avaria nella struttura che eroga i servizi idrici alla zona, l'azienda raccomanda l'utilizzo solo per fini igienici

Furto e sabotaggio al serbatoio di San Filippo superiore provocano un'avaria. L'acqua - secondo quanto rende noto l'Amam - non potrà essere utilizzata per fini potabili sino al completamento della riparazione.

La zona interessata è quella che va dall'abitato dell'omonimo villaggio della zona sud fino al cimitero. Secondo quanto riferito dall'ente: "A causa di un ingresso non autorizzato, con furto del sistema di pompaggio della clorazione, che consente il trattamento dell'acqua  raccolta nel serbatoio “S. Filippo Superiore” prima che venga distribuita in rete nel locale omonimo villaggio, è sconsigliato l’uso della stessa per fini potabili in tutto l’abitato di San Filippo Superiore fino all’altezza del cimitero". I tecnici di Amam sono già al lavoro per ripristinare la funzionalità dell'apparecchiatura che consentirà di tornare alla normale fruizione dell'acqua erogata attraverso rete idrica anche per usi potabili. L'azienda raccomanda l'utilizzo solo per fini igienico-sanitari.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabotato l'impianto di San Filippo, acqua non potabile

MessinaToday è in caricamento