Cronaca

Autismo, si inaugura la sala multisensoriale: "Una donazione per i piccoli che fa grande Messina"

L'iniziativa sostenuta dal Garante dell'infanzia con l'avvocato Luccisano grazie alla raccolta fondi del Kiwanis per il concerto di Natale della Brigata Aosta

Una sala multisensoriale metodo Snoezelen per i bambini affetti dal disturbo dello spettro autistico. Sarà inaugurata martedì 1 settembre alle 10  alla Neuropsichiatria psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell'Asp di Messina diretta da Santina Patanè.

La Sala Multisensoriale Snoerzelen, rivolta al trattamento dei bambini autistici, è stata totalmente donata, grazie alla raccolta fondi per il Concerto di Natale della Brigata Aosta, dal Kiwanis Messina Zancle.

A volere fortemente e sostenere l'iniziativa, il Garante dell'infanzia e dell'adolescenza Fabio Costantino. "Ho accettato con entusiasmo sin dalla proposta di collaborazione dell’avvocato Pietro Luccisano - spiega Costantino - perché ho ritenuto che dotare il servizio pubblico di questa innovativa tecnica di riabilitazione fosse non solo doveroso ma indispensabile affinché tutti i bambini potessero avere le stesse possibilità di cura. La stanza multisensoriale Metodo Snoezelen - continua il Garante -  è una grande opportunità di trattamento innovativo delle neurofragilità fruibile, sino a questo momento, solo in pochissimi centri privati e/o convenzionati. La Stanza Snoezelen è stata allestita con una Azienda leader del settore e rappresenterà una delle migliori realtà del sud Italia. Da oggi sarà l’equipe del servizio di neuropsichiatria infantile dell’Asp di Messina ad avviare i trattamenti abilitativi secondo i protocolli scientifici".

Il progetto è stato sostenuto anche dall’avvocato Ferdinando Croce dell’assessorato regionale alla Sanità e dal direttore dell’Asp di Messina Paolo La Paglia che hanno supportato l’iter amministrativo per la donazione.

"A loro va il mio particolare ringraziamento - spiega Fabio Costantino - così come alla dottoressa Santina Patanè, direttore della Neuropsichiatria Infantile, per la sensibilità ed il supporto tecnico, al Kiwanis Zancle e al suo presidente Tomasello e al comandante della Brigata Aosta Generale Bruno Pisciotta. Un ringraziamento speciale, infine, all'amico Luccisano, vera anima di questo progetto, per avermi coinvolto, per la fiducia che mi ha accordato e per il suo inesauribile impegno per questo progetto anche durante il lockdown". 

"La realizzazione della Sala Multisensoriale Snoezelen - conclude Costantino - totalmente pubblica a Messina, grazie alle donazioni di privati cittadini, dimostra, qualora ce ne fosse bisogno, che in questa meravigliosa città è ancora vivo lo spirito di solidarietà ed attenzione per le fasce più deboli. Rimanere sensibili, umani, disponibili e generosi ci permetterà di non lasciare indietro nessun bambino. Insieme si può fare di più e meglio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autismo, si inaugura la sala multisensoriale: "Una donazione per i piccoli che fa grande Messina"

MessinaToday è in caricamento