Cronaca

Il centro Nemo Sud verso la chiusura, Uil: "Cinquemila pazienti rischiano lo stop alle terapie"

L'allarme del sindacato sulla paventata interruzione del servizio sanitario dedicato ai malati neurologici. Futuro incerto anche per 55 operatori. "Università e Policlinico assenti alla riunione sulle gravi criticità in atto"

Dal prossimo 30 giugno il centro Nemo Sud, attivo per l'assistenza ai malati neurologici, rischia di chiudere. L'allarme lo ha lanciato il sindacato Uil con una nota del segretario generale Ivan Tripodi e di quello provinciale Giuseppe Calapai. A rischio le terapie per i pazienti affetti da gravi patologice come SLA, SMA e distrofia muscolare, così come il posto di lavoro per 55 operatori,

Il sindacato prevede "enormi conseguenze sanitarie e sociali che ne deriveranno, rischia di essere dietro l’angolo a causa della cinica volontà e della grave insipienza di ben determinati soggetti istituzionali".

Da qui l'attacco alle istituzioni. "La Uil e la Uil Fpl di Messina - si legge nella nota -  esprimono profondo stupore in merito all’assenza del Magnifico Rettore dell’Università di Messina e del Commissario Straordinario dell’A.O.U. Policlinico di Messina, i quali inspiegabilmente hanno disertato la riunione del Collegio dei fondatori dell’ente gestore del Centro Clinico Nemo Sud convocato, qualche giorno fa, per discutere e superare le gravi criticità in atto esistenti con lo scopo di rasserenare le migliaia di famiglie dei pazienti fruitori delle importanti prestazione specialistiche erogate dal Centro Nemo Sud e contestualmente di rassicurare i 55 lavoratori che da molti anni stanno svolgendo con grandissima professionalità la loro attività in tale importante struttura sanitaria".

Il 26 aprile il sindacato ha chiesto un confronto tramite una nota Pec per "individuare la giusta soluzione finalizzata al mantenimento in vita
del Centro Nemo Sud. Purtroppo, a tutt’oggi la nostra nota è ancora priva di riscontro. Pertanto, si coglie l’occasione per reiterare, ancora una volta, la richiesta di un urgente incontro che auspichiamo possa realizzarsi nel più breve tempo possibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro Nemo Sud verso la chiusura, Uil: "Cinquemila pazienti rischiano lo stop alle terapie"

MessinaToday è in caricamento