Da esperto del patrimonio arboreo alla revoca dell'incarico: Tignino si cancella dall'albo agronomi

Il consulente del sindaco non manterrà più formalmente la qualifica specifica, ma curerà il settore del verde pubblico comunque in attesa di possedere nuovamente i requisiti

Dopo mesi di polemiche legate alla "mutilazione" degli alberi in tutta la città, il comune con la determina n°8998 del 22/10/2020 ha revocato la qualifica di esperto del patrimonio arboreo a Saverio Tignino. "Un cavillo burocratico legato alla cancellazione dall'Albo dei dottori agronomi e forestali di Messina" spiega l'esperto del sindaco che non si sofferma sui motivi della sua cancellazione. "Motivi personali", dice Tignino. "Ma nel frattempo sto procedendo a inserirmi nel Collegio agrotecnici e all'ordine degli agronomi di un'altra provincia", sottolinea. Tignino continuerà a essere ancora esperto del sindaco, ma momentaneamente la qualifica legata ai servizi ambientali sarà sospesa. Per gli altri due colleghi firmatari dell'incarico, Giuseppe Lo Giudice, Carlo Leone e Giovanni Poletti, dovrebbe proseguire, invece. "La sospensione è soltanto formale perché io seguirò come incaricato e consulente l'ambito, ma ancora devo confrontarmi con l'amministrazione", aggiunge Tignino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • L'indagine sulla Banca di Credito Peloritana, raffica di perquisizioni nelle aziende

  • Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

  • Su Viviana e Gioele indagini per altri due mesi, Daniele Mondello: "Orribile non poter ancora dar loro sepoltura"

  • "Scambio" di morti in obitorio, famiglia seppellisce la salma sbagliata

Torna su
MessinaToday è in caricamento