menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

"Scambio" di morti in obitorio, famiglia seppellisce la salma sbagliata

All'ospedale Civico di Palermo non si trova il corpo di un defunto che doveva essere trasferito a Messina. Nella sua sacca, invece, è stato scoperto il cadavere di un uomo al quale nel frattempo era stato persino celebrato il funerale

Impossibile che una persona defunta possa scappare, eppure all'obitorio dell'ospedale Civico c'è un morto che non si trova. E' una storia surreale quella sulla quale stanno indagando il procuratore aggiunto Ennio Petrigni ed il sostituto Carmela Romano. Come riporta PalermoToday, qualche giorno fa, infatti, un'impresa di pompe funebri si è presentata all'ospedale per prelevare la salma di una persona deceduta per Covid e trasferirla a Messina. Quando, però, è stato aperto il sacco in cui si trovava, i parenti si sono accorti che quello non era il loro caro. 

Il corpo sarebbe invece quello di un altro deceduto per il virus, come anticipato dall'agenzia Askanews, originario di Roccamena. Al quale la famiglia nel frattempo aveva già fatto il funerale e la cui bara era già sepolta. All'interno potrebbe esserci la salma del messinese che non si trova, ma non è detto. Per questo adesso gli inquirenti hanno convocato i parenti di tutti gli otto defunti per Covid al Civico, in modo da rimettere ordine e restituire ad ogni famiglia il caro giusto.

Per i pm, che coordinano le indagini dei carabinieri, l'errore sarebbe stato determinato da uno scambio di etichette sui sacchi. Si potrebbe ipotizzare il reato di sottrazione di cadavere, ma sarebbe comunque colposo, dunque non è detto che poi si proceda penalmente contro qualcuno. Sicuramente, però, per riaprire la bara sepolta a Roccamena e fare gli altri accertamenti ci saranno dei costi. E, al momento, li sosterrà lo Stato. Senza contare quelli emotivi che pagheranno i parenti dei defunti, già provati dal dolore per la perdita del loro caro.Dal Civico fanno sapere che si attende l'esito dell'indagine per capire cosa sia successo esattamente, anche attraverso una commissione interna all'ospedale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Parità di genere, musica e confronto in diretta streaming

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento