Cronaca

Torna in libertà l'ex assessore Muscolino, coinvolto nell'inchiesta Ottavo Cerchio

Ai domiciliari dal marzo scorso l'esponente politico è indagato nel giro di corruzione su lavori pubblici, cessate le esigenze cautelari. Procedimento ancora in fase di istruttoria

Cessate le esigenze cautelari. L'ex assessore comunale Giorgio Muscolino torna in libertà su decisione della seconda sezione del tribunale di Messina. Muscolino, assistito dall'avvocato Nino Favazzo, si trovava ai domiciliari dal marzo 2020 coinvolto nell'operazione Ottavo Cerchio. L'inchiesta, ancora in fase di istruttoria (devono essere sentiti gli ultimi testimoni dell'accusa) su un giro di corruzione e malaffare che aveva portato all'arresto di undici persone. Un sistema consolidato scoperto dagli agenti della Squadra mobile coordinati dalla procura e che aveva visto protagonisti nomi noti della criminalità organizzata.

Inchiesta Ottavo Cerchio

Muscolino - secondo l'accusa - in assenza di una preliminare ed effettiva selezione, e dunque in violazione di legge, avrebbe affidato alla ditta di Marcello Tavilla i lavori per la sistemazione del parcheggio di “Sottomontagna”, Muscolino era amministratore di condominio, percependo indebitamente 400 euro. Nel corso dell'interrogatorio Muscolino si era difeso dalle accuse. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in libertà l'ex assessore Muscolino, coinvolto nell'inchiesta Ottavo Cerchio

MessinaToday è in caricamento