Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro / contrada Scoppo

Cas, scioperano i lavoratori: code e disagi sulle autostrade messinesi

La protesta unanime di esattori, tecnici e amministrativi. Caselli di pedaggio chiusi e lunghe file di veicoli su A18 e A20. Il sit-in davanti alla sede del Consorzio per il riconoscimento del contratto nazionale

E' iniziata la scorsa notte la protesta dei lavoratori del Consorzio Autostrade Siciliane.

Ad incrociare le braccia esattori, tecnici e dipendenti amministrativi con un'adesione che ha toccato l'unanimità nei caselli di Messina nord e sud rimasti chiusi.  Lo sciopero ha causato diversi disagi agli automobilisti lungo le artierie A18 e A20.

Davanti alla sede del Cas, i dipendenti hanno organizzato un sit-in insieme alle rappresentative sindacali Filt Cgil Fit Cisl UIltrasporti SLA e Lata.

La vertenza è alla prima azione di sciopero e mira al riconoscimento del contratto delle Autostrade e dei Trafori per gli oltre 300 dipendenti del Consorzio Autostrade Siciliane . I lavoratori protestano per la tutela dei diritti e gli adeguamenti economici contrattuali  e per un ente più efficiente che dia garanzie e maggiore sicurezza agli utenti e ai lavoratori.

I sindacati spingono verso la trasformazione del Cas in ente pubblico  economico. "Solo così si potrà rilanciare un Consorzio che non riesce a dare servizi adeguati all’utenza siciliana , garantire i diritti contrattuali dei lavoratori e procedere alle necessarie assunzioni e su questo la politica regionale deve operare  con urgenza uscendo dall’immobilismo che da anni relega il Cas a semplice carrozzone pubblico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cas, scioperano i lavoratori: code e disagi sulle autostrade messinesi

MessinaToday è in caricamento