menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il consigliere comunale Salvatore Sorbello

Il consigliere comunale Salvatore Sorbello

Degrado del rione Taormina, sciopero della fame del consigliere Sorbello: "Io non mangio"

L'esponente politico ha iniziato oggi la clamorosa protesta, sollecita Arisme e amministrazione comunale a realizzare un'area attrezzata per i cittadini che vivono in condizioni difficili

Sciopero della fame del consigliere comunale Salvatore Sorbello. "La protesta si giustifica nella richiesta, già da diverso tempo, all'amministrazione di un'area attrezzata come il giardino Zen per i cittadini del rione Taormina, quella è una delle zone più trafficate della città, vedere il degrado esistente delle baracche nonostante molte non siano state demolite è un colpo al cuore, c'è stato un conflitto di competenze negli anni tra Comune e Iacp, oggi  c'è l'Arisme che non solo ha il compito di costruire ma anche di riqualificare i punti più abbandonati di Messina, l'Arisme ha avuto subito in dotazione dalla Regione 500mila euro per far partire i lavori del Cda, da allora sono giunti altri fondi per l'acquisto di appartamenti da destinare ai baraccati e abbattere le casette, io stamattina non ho fatto colazione, ho inviato un messaggio privato al sindaco, ho chiesto a lui personalmente di intervenire, in Consiglio comunale il presidente di Arisme mi aveva dato la sua parola che sarebbe intervenuto per riqualificare la zona". L'esponente politico attende adesso risposte per la creazione di un giardinetto con panchine e alberelli. "Al rione Taormina non esistono allacci fognari - conclude Sorbello - quando piove i cittadini devono rivolgersi a privati per liberare i pozzetti, al Comune non mancano le possibilità per eseguire questi piccoli interventi per persone che vivono in condizioni da Terzo mondo, non mangio, abbiamo creato due Partecipate per fare quello che chiedo, Arisme e Messina Servizi Bene Comune, noi abbiamo votato di tutto, vorrei capire come fanno questi due enti a non coordinarsi tra loro per riqualificare un pezzetto di area grande non più di 100 metri quadri". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano, come scegliere quello giusto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento