rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Novara di Sicilia

Strada chiusa e utenti a rischio, nuovo sciopero della fame per il primo cittadino della tirrenica

Il sindaco di Novara di Sicilia ha annunciato di ricominciare la sua protesta pacifica. Il tratto di statale è interdetto al traffico da dicembre del 2022 a causa di una frana ma il collegamento è fondamentale per consentire a cittadini e lavoratori di raggiungere la zona jonica ma non solo

Sciopero della fame per manifestare contro la lentezza con cui stanno procedendo i lavori della S.S. 185 al Km. 31+800 nel territorio di Francavilla di Sicilia. Ritorna in protesta Girolamo Bertolami, il sindaco di Novara di Sicilia, che annuncia la sua presa di posizione attraverso un video pubblicato sulla pagina fb del comune nebroideo.  

Nel videomessaggio il Sindaco ha ripercorso quali sono stati gli avvenimenti salienti che si sono succeduti a partire dal 3 dicembre 2022, quando un’alluvione ha provocato gravi danni su due punti della S.S. 185 (Km 14 + 800 e Km 31 + 800) creando notevoli disagi per la vita quotidiana e lavorativa dei cittadini di Novara di Sicilia, di Fondachelli Fantina e di Francavilla di Sicilia fino ad arrivare alla situazione attuale. In questo momento i lavori di ripristino della strada statale sono stati consegnati alla ditta appaltatrice che ha portato alla chiusura totale di questa vitale arteria di collegamento tra la zona tirrenica e la zona ionica provocando un pesante isolamento per i paesi sopra citati e soprattutto difficoltà economiche - organizzative per le imprese attive in questi territori, visto che questa situazione di crisi dura ormai da sedici mesi.

Purtroppo nonostante i lavori siano stati consegnati, ormai un mese fa, non hanno avuto inizio, peggiorando la già difficile e non più sostenibile condizione nella quale si trova il territorio. “Ancora una volta mi ritrovo costretto ad intraprendere un’iniziativa eclatante, da vecchio sessantottino, per cercare di ottenere lo sblocco di una situazione che mette in grave difficoltà particolarmente il mio comune, Novara di Sicilia, quello di Fondachelli Fantina e di Francavilla, considerando che grazie alla mia precedente colorita protesta, sono riuscito ad ottenere l’inizio dei lavori presso il Km. 14 + 800", ha detto. 

"Non è più tempo di tergiversare, è necessario avere delle risposte definitive. Inizierò lo sciopero della fame, a oltranza, sotto stretto controllo medico, fino a quando non ci sarà un serio e concreto cambiamento rispetto allo scenario attuale”, ha concluso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada chiusa e utenti a rischio, nuovo sciopero della fame per il primo cittadino della tirrenica

MessinaToday è in caricamento