Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Lo sciopero dopo il licenziamento dei cinque apprendisti di Atm, sindacati a colloquio con il sindaco

Stamane la protesta organizzata da Fit Cisl, Uiltrasporti e Orsa. "Buona adesione nonostante le pressioni"

Si dicono soddisfatti i sindacati che hanno organizzato lo sciopero degli autisti Atm di questa mattina. La protesta, indetta da  Fit Cisl, Uiltrasporti e Orsa, in segno di solidarietà ai colleghi apprendisti licenziati dall'azienda trasporti. "Oggi disposti ad hoc dall’azienda - spiegano le tre sigle -  ben 10 turni di riserva ( mai tanti ) per sostituire i lavoratori scioperanti ma ugualmente numerosi sono stati i mezzi rientrati in deposito dei dipendenti che nonostante le pressioni hanno aderito alla protesta". 

“Bilancio numericamente positivo - dichiarano Letterio D’amico, Michele Barresi e Mariano Massaro, segretari di Fit Cisl Uiltrasporti e Orsa - ma è stata scritta un triste pagina per chi ha limitato illegittimamente il  diritto di sciopero costringendo i sindacati a denunciare quanto accaduto alla commissione di garanzia.

Durante il sit in dei lavoratori davanti Palazzo Zanca il sindaco Federico Basile e l’assessore Salvatore Mondello hanno ricevuto i segretari dei sindacati scioperanti che hanno rappresentato le motivazioni alla base della protesta. "Un’azienda pubblica richiede trasparenza sui criteri che hanno spinto il management a non rinnovare il contratto a cinque lavoratori apprendisti - hanno dichiarato Fit Uilt e Orsa - al sindaco  e all’assessore , trasparenza che non c’è in Atm. Riteniamo che sia sindaco che assessore abbiano compreso la richiesta sindacale di conoscere i criteri con cui Atm ha deciso di non rinnovare i contratti di questi lavoratori e che questa esigenza di trasparenza debba essere adottata anche per il futuro. Il sindaco che ha precisato come socio unico di Atm di non poter ingerire nelle decisioni del Cda ha comunque dichiarato che incontrerà il presidente perché condivide la necessità di trasparenza e chiesto qualche giorno per rivedere i sindacati per dare le risposte richieste".

I sindacati pertanto nel rispetto di quanto dichiarato dal sindaco attenderanno le risposte del primo cittadino prima di proseguire nelle azioni di protesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sciopero dopo il licenziamento dei cinque apprendisti di Atm, sindacati a colloquio con il sindaco
MessinaToday è in caricamento