Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Diffamazione aggravata, stalking e istigazione a delinquere: Nino Frassica indagato

È stato denunciato da una coppia di Spoleto accusata dall'attore e dalla famiglia di avere il gatto Hiro

Nino Frassica sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati della Procura di Spoleto dopo la denuncia di una coppia residente in piazza Campello tirata in ballo per la scomparsa del gatto Hiro durante le riprese di Don Matteo. Come riporta Perugia Today, le ipotesi di reato, tutte al vaglio degli inquirenti, sarebbero - tra le altre - diffamazione aggravata, stalking e istigazione a delinquere. Insieme a lui sono indagate anche la moglie e la figlia della donna. Interpellato dall'Ansa, il procuratore facente funzioni di Spoleto Vincenzo Ferrigno ha risposto: "Non posso confermare né smentire. Ci sono indagini in corso".

La scomparsa del gatto di Nino Frassica 

Era settembre scorso quando Nino Frassica lanciò un primo appello sui social affinché venisse trovato il gatto di famiglia Hero, promettendo una ricompensa che da 5mila euro era arrivata a 10mila. In questi mesi sono state avviate tutte le ricerche possibilim ma senza risultati. Poi Valentina Lubrano, figlia della moglie dell'attore Barbara Exignotis, ha accusato una coppia di vicini che hanno sporto denuncia per atti persecutori e diffamazione contro le due: la procura di Spoleto ha aperto un fascicolo in seguito alla pubblicazione di un video che mostra un sasso scagliato contro la finestra delle vicine di casa da parte di Exignotis e poi una lunga serie di insulti e minacce. "Stiamo facendo di tutto per riavere il nostro Hiro e questa è l'unica cosa che conta mentre di tutto il resto si sta già occupando il mio avvocato", era stato il secco commento rilasciato da Barbara Exignotis. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diffamazione aggravata, stalking e istigazione a delinquere: Nino Frassica indagato
MessinaToday è in caricamento