Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Capo d'Orlando

Capo d’Orlando, la polizia scopre due appartamenti a luci rosse: al vaglio le responsabilità dei padroni di casa

Due cittadine straniere hanno dichiarato di esercitare l’attività di prostituzione all’interno dei due immobili. Gli accertamenti per verificare l’avvenuta dichiarazione di ospitalità e l'eventuale reato di favoreggiamento

Si indaga per capire se c'è una responsabilità dei proprietari degli appartamenti dove la polizia di Capo d'Orlando ha scoperto attività di prostituzione. 

I  poliziotti del commissariato di Capo d’Orlando, nell'ambito di controlli specifici, hanno infatti individuazione due appartamenti adibiti a case d’appuntamento nel comune orlandino. In entrambi i casi, infatti, due cittadine straniere, una di nazionalità dominicana, l’altra originaria dell’Ecuador, hanno dichiarato di esercitare l’attività di meretricio all’interno dei due immobili.

I poliziotti sono quindi risaliti all’identità dei proprietari degli immobili per verificare l’avvenuta dichiarazione di ospitalità di un cittadino straniero presso la propria abitazione oltre che le eventuali responsabilità in ordine al reato di favoreggiamento della prostituzione.

Effettuati altresì servizi specifici di contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti con l’ausilio di unità cinofile del Reparto di Catania. I controlli hanno interessato le aree maggiormente a rischio e quelle limitrofe agli istituti scolastici del Comune di Capo D’Orlando. Eseguite anche perquisizioni domiciliari che hanno portato al rinvenimento e sequestro di modiche quantità di marijuana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capo d’Orlando, la polizia scopre due appartamenti a luci rosse: al vaglio le responsabilità dei padroni di casa

MessinaToday è in caricamento