Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Spadafora

La classe di liceo costretta a rifare l'esame di maturità, il Tar sospende la procedura: si decide dopo il 18 ottobre

Ricorso contro l'annullamento delle prove già sostenute con esiti contestati da una studentessa. Si dovrà attendere il parere della Camera di Consiglio

Scongiurato, almeno per il momento, l’esame di maturità bis per 11 studenti della classe ad indirizzo linguistico del liceo scientifico “Galileo Galilei” di Spadafora, sede staccata dell'istituto Maurolico.

I ragazzi avrebbero dovuto sostenere di nuovo il 20 settembre la prova orale messa sotto accusa in seguito alla scoperta di "significative irregolarità" durante un'ispezione condotta dall'ufficio regionale scolastico, dopo il ricorso presentato dalla famiglia di una studentessa, la quale afferma di essere stata penalizzata nelle votazioni finali, ottenendo un voto inferiore a 70.

Un incubo “rinviato” per gli undici studenti che hanno presentato ricorso tramite i propri legali impugnando il provvedimento di annullamento delle prove orali già svolte. 

Il Tar ha infatti sospeso l’iter in attesa di entrare nel merito della vicenda il prossimo 18 ottobre, data della camera di consiglio.

Nel provvedimento che sospende l'iter, la terza sezione del Tar presieduta dal giudice Aurora Lento mette anche in evidenza che non sono mai stati resi noti ai ricorrenti il provvedimento del 20 luglio 2023 dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia USR con il quale è stata avviata l’attività ispettiva sulla regolarità degli esami né la relazione ispettiva stilata dal  Ministero e neanche la nota  del 6 settembre 2023 del direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia con cui è stato espresso parere favorevole all’annullamento delle prove orali suddette e alla loro ripetizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La classe di liceo costretta a rifare l'esame di maturità, il Tar sospende la procedura: si decide dopo il 18 ottobre
MessinaToday è in caricamento