Tutti in classe tranne la Galatti, il commissario Covid al sindaco: “Superate le criticità”

Via libera da domani dopo il vertice il prefettura che ha fatto chiarezza anche sulle regole da seguire. Crisicelli: “Se dovessero rappresentarsi casi conclamati di infezione si provvederà a disporre l’isolamento fiduciario dei contatti stretti e predisponendo anche per l’esecuzione del tampone rino-faringeo rapido”

Potranno finalmente tornare a scuola tutti gli studenti delle scuole materne elementari e medie. Domani saranno aperte, mentre gli istituti superiori svolgeranno le attività a distanza tranne per quanto riguarda gli studenti speciali che potranno usufruire delle lezioni in presenza anche grazie ai progetti predisposti in tutti plessi scolastici della provincia di Messina.

La notizia, già anticipata dopo il tavolo tecnico in prefettura, è stata ribadita dal sindaco di Messina precisando che l’Asp ha ritenuto superate le criticità che avevano spinto a chiedere la sospensione delle lezioni. Tutti in classe, dunque, tranne la Galatti Cannizzaro che dovrà completare il periodo di quarantena.

De Luca ha anche reso nota anche la nota di ringraziamento del Commissario Covid, Carmelo Crisicelli “per la sensibilità riservataci nell’accogliere la proposta dell’Asp di sospensione dell’attività didattica in presenza nel territorio comunale”.

“Quantunque il momento emergenziale non sia dei migliori - si legge nella nota - questo ufficio, si è posto come priorità assoluta il tracciamento dei contatti negli Istituto scolastici e nelle strututre residenziali per anziani. Qualora dovessero rappresentarsi casi conclamati di infezione collegabili alle scuole si provvederà a disporre l’isolamento fiduciario dei contatti stretti, limitandoli agli studenti dell’intera classe, predisponendo anche per l’esecuzione del tampone rino-faringeo rapido. Nel caso in cui, invece, si evidenziassero particolari e motivate esigenze di sanità pubblica, questo ufficio non esiterà, come già fatto, a richiedere un suo autorevole intervento. Obiettivo comune - conclude - è quello di porre in essere ogni possibile sforzo per consentire una continuazione il più possibile sicura dell’attività didattica nelle scuole. Al momento, anche grazie alla attuale sospensione dell’attività didattica, in assenza di specifici focolai, non sussistono controindicazioni alla ripresa delle attività in presenza con la sola eccezione della scuola Galatti, nei confronti della quale bisogna rispettare i termini della quarantena”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Il supercriminologo: “Su Viviana e Gioele riparto da zero ma i dettagli parlano chiaro”

Torna su
MessinaToday è in caricamento