Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, ordinanza di chiusura scuole modificata: prorogato lo stop alle lezioni

Il sindaco ha disposto l'interruzione dell'attività didattica dal 29 febbraio al 3 marzo. Il provvedimento per consentire la sanificazione in tutti gli istituti cittadini. Il giallo della prima bozza diffusa tra insegnanti e studenti

Dal 29 febbraio al 3 marzo le scuole cittadine resteranno chiuse. Lo ha disposto il sindaco Cateno De Luca per tutti gli istituti comprese le scuole dell'Infanzia. Il provvedimento per consentire le operazioni di sanificazione e igienizzazione all'interno delle aule. Interventi che rientrano nell'ambito delle misure di prevenzione all'eventuale diffusione del coronavirus.

Lo stop alle lezioni viene quindi esteso per un altro giorno, rispetto a quanto circolato nelle ultime ore.

Durante la mattinata, infatti,  una prima versione del provvedimento ha generato confusione tra gli istituti cittadini. E' stata, infatti, diffusa solo una bozza, ma da Palazzo Zanca non c'era ancora nulla di ufficiale anche in virtù dell'ordinanza regionale firmata dal governatore Nello Musumeci che fornisce ulteriori disposizioni.

Da qui l'esigenza dell'amministrazione comunale di adeguarsi alle nuove direttive. 

Le operazioni di disinfezione così come disposto dalla Regione, prevedono l'utilizzo anche di disinfettanti quali ipoclorito di sodio e dovranno interessare "con particolare riguardo, tutte le superfici di possibile contatto, le maniglie delle porte, delle finestre, i rubinetti e i pulsanti di scarico dei servizi igienici". Ai dirigenti scolastici toccherà "disciplinare le modalità di utilizzazione del personale docente e degli Ata" all'interno degli istituti scolastici, che restano, dunque, aperti, "sulla base delle esigenze di servizio e degli effettivi fabbisogni".

Le ditte impiegate nelle servizi di pulizia straordinaria sono scelte dai sindaci e la città metropolitana "autonomamente", i conti con la relativa "rendicontazione delle spese per le parti non previste dai contratti di pulizia vigenti" dovrà poi essere trasferita al dipartimento regionale della Protezione civile, "corredata di tutti gli atti giustificativi di spesa". "Al fine di contenere i relativi costi, i sindaci e la città metropolitana dispongono di anticipare la esecuzione della pulizia straordinaria ove prevista nel contratto di servizio vigente"

Confermata anche la chiusura temporanea degli uffici comunali, comprese le circoscrizioni, e della Città Metropolitana, ricadenti nel territorio comunale, da sabato 7 marzo a lunedì 9 marzo, eccetto la centrale operativa dei vigili urbani, i cimiteri ed i locali dell’anagrafe destinati a servizi essenziali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ordinanza di chiusura scuole modificata: prorogato lo stop alle lezioni

MessinaToday è in caricamento