Coronavirus a Rometta, il sindaco chiude le scuole: “Assordante inerzia degli organi sanitari”

Merlino ha predisposto l'ordinanza con la quale provvede a chiudere tutti gli istituti di ogni ordine e grado del comune fino al 21 novembre

Chiudono le scuole di Rometta. Lo comunica il sindaco Nicola Merlino che ha predisposto l'ordinanza con la quale provvede a chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado del comune, a decorrere da lunedi 16 e per tutta la settimana entrante, vale a dire fino al 21 novembre.

Polemica la nota del sindaco: “E' bene sapere che l'Asp ed il Commissario all'epidemia da covid, hanno omesso di comunicare ogni notizia in merito ai tamponi programmati ed eseguiti, ed ai relativi esiti, ed ogni altra notizia, al sindaco di Rometta, massima autorità  sanitaria del comune - si legge nel profilo social del sindaco -  Chiuse e sanificate le scuole venerdi 13 novembre, ho provveduto a proporre le richieste necessarie per creare i presupposti per adottare un provvedimento, oltre che necessario, pienamente legittimo e compatibile con i decreti vigenti che limitano in astratto i poteri di ordinanza dei sindaci in tema di epidemia da covid19, nella perdutante assordante inerzia degli organi sanitari, ancorche' ripetutamente sollecitati e diffidati. Auspico che le vistose manchevolezze e ritardi - conclude - non determinino nessun danno alla salute dei miei concittadini. Domani mattina provvederò a firmare l'ordinanza ed a farla pubblicare e notificare”.

I casi accertati dall'Asp e comunicati ufficialmente al sindaco sono attualmente solo sette, ma sono tante le segnalazioni che arrivano di casi positivi che fuorescono dall'ufficialità e che riguarderebbero anche le scuole.

Merlino aveva già predisposto nel fine settimana infatti la sanificazione di tutte le scuole. Ma in assenza di dati certi, ecco la decisione di chiudere in attesa di avere piena contezza della situazione dopo aver già protestato per la mancanza di una adeguata comunicazione da parte dell'Asp.

“Devo purtroppo comunicarvi che emergono non poche contaminazioni da codiv19, oltre al grave focolaio che si è avuto nella nostra scuola - ha scritto nella mattinata -  Ho adottato una serie di iniziative che mi indurranno ad assumere importanti provvedimenti, nel rispetto comunque della vigente normativa, stante peraltro il perdurante tardivo e insufficiente operato dell'Asp. Il galoppante trend generale che ormai interessa tutta la nostra nazione e la nostra Sicilia, oltretutto, mi inducono, ancora una volta, ad invitarvi ad essere particolarmente rigorosi nel rispetto dei comportamenti previsti per tutelarci dai contagi, ed, in particolare, per tutelare i più anziani ed i più fragili dei nostri concittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Il supercriminologo: “Su Viviana e Gioele riparto da zero ma i dettagli parlano chiaro”

Torna su
MessinaToday è in caricamento