Cronaca

Purificatori nelle classi, test salivari, mense e trasporti: cosa cambia nelle scuole comunali

L'assessore alla Pubblica Istruzione Tringali traccia un bilancio della prima settimana di lezioni e dei progetti in corso per rendere più ordinaria la stagione. Alcuni casi positivi tra gli studenti rimasti a casa già prima della riapertura dei plessi. Misure contro gli assembramenti

Alla Boer-Verona Trento è in corso l'installazione dei purificatori per l'ambiente. A tutte le scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado il Comune ha finanziato 2mila euro in media per rendere respirabile l'aria dei nostri figli. A una settimana dall'inizio delle lezioni in tutti i plessi abbiamo fatto il punto con l'assessore alla Pubblica Istruzione Laura Tringali. "La stagione scolastica è cominciata sotto buoni auspici, certo ci sono delle piccole criticità che stiamo risolvendo e risolveremo nelle prossime settimane, penso agli assembramenti in alcune zone per determinate scuole dove abbiamo predisposto controlli maggiori - afferma la Tringali - sul trasporto che ricordo insieme alle mense è gratuito fino al 31 dicembre prossimo l'azienda Atm secondo gli incontri in prefettura si impegnerà ad aumentare mezzi e corse, intendo segnalare anche il progetto "sentinelle" che d'intesa con il commissario dell'ufficio Covid Alberto Firenze permetterà attraverso la calendarizzazione di effettuare 500 test salivari ogni quindici giorni previo assenso delle famiglie, ci sarà anche il progetto school vax, siamo quindi impegnati su più fronti per rendere quest'anno scolastico più sereno nonostante l'emergenza".

Scuole superiori, il primo giorno in classe

Su possibili contagi covid sono già stati registrati alcuni casi di (a quanto sembra pochi) ragazzini o di parenti positivi che non si sono presentati a lezione già dal primo giorno e dunque è stata scongiurata la didattica a distanza per i compagni. Sui purificatori la spesa complessiva è di 200mila euro. "Spero che gli Istituti ne installino uno per classe e in particolare nelle più ristrette e che non hanno una buona areazione". Sull'edilizia scolastica buone notizie per il plesso di Giampilieri dove sono stati consegnati i lavori di aule aggiuntive e per la struttura al Policlinico. "Ritengo che con la collaborazione di tutti possiamo sperare in una stagione migliore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Purificatori nelle classi, test salivari, mense e trasporti: cosa cambia nelle scuole comunali

MessinaToday è in caricamento