Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

A scuola durante il Covid, chiesti 50 milioni di euro per gli istituti messinesi

A Palazzo Zanca il tavolo tecnico tra Comune e Città Metropolitana. Dal Pon Metro due milioni di euro per l'adeguamento delle scuole all'emergenza Covid. In studio 30 progetti per l'adeguamento sismico con i fondi del governo

Comune e Città Metropolitana lavorano per preparare al meglio l'inizio del prossimo anno scolastico che quest'anno sarà caratterizzato dalla minaccia coronavirus. Questa mattina Palazzo Zanca ha ospitato un tavolo tecnico congiunto tra amministrazione comunale e responsabili di Palazzo dei Leoni per ? fare il punto sull’edilizia scolastica in vista della riapertura delle scuole ormai imminente.

La riunione ha avuto per oggetto la verifica degli interventi di riqualificazione edifici scolastici che ha puntualmente seguito nei mesi scorsi l’assessore Savatore Mondello. Nell’ambito del Pon Scuola il comune di Messina ha ottenuto un finanziamento di 1 milione di euro, stessa cifra per la Città Metropolitana. Fondi utili per interventi di efficentamento, adeguamento e adattamento degli spazi in conseguenza dell’emergenza Covid-19. Gli interventi saranno effettuati su tutti gli edifici scolastici ed è stato dato indirizzo di accelerare le procedure di gara per consentire l’avvio e la conclusione dei lavori nei termini previsti.

Palazzo Zanca ha inoltre pubblicato una manifestazione di interesse, con scadenza il prossimo 18 agosto, per il reperimento di locali aggiuntivi da assegnare alle istituzioni scolastiche che ne hanno fatto richiesta al fine di garantire l’adeguato avvio di anno scolastico nel rispetto delle disposizioni ministeriali e della normativa anti-Covid.

Inoltre, nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione, l’amministrazione ha dato indirizzo di massimizzare il numero di progetti da presentare entro la scadenza prevista del 26 agosto in considerazione che il fondo sarà dotato finanziariamente dalle risorse stanziate dal recovery fund per l’efficentamento degli edifici scolastici. Il comune presenterà trenta progetti di adeguamento e miglioramento sismico per l’importo di 30 milioni. Il numero dei progetti è stato calcolato sulla base delle verifiche sismiche che sono state già eseguite. Tali indagini sono state oggetto di un finanziamento nell’ambito del Masterplan voluto da questa amministrazione al fine di ottenere una certificazione di vulnerabilità sismica di tutti i plessi scolastici della città di Messina e della città Metropolitana.

Per tale motivo è stato rimodulato il quadro finanziario degli interventi previsti inserendo un Piano integrato verifica sismica monitoraggi interventi di messa in sicurezza edifici scolastici di poco più di 6 milioni di euro  per effettuare 98 indagini sismiche. La richiesta di incremento finanziario sugli interventi è stato oggetto di positiva valutazione da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri formalizzatasi con un atto modificativo del Patto per lo Sviluppo della Città di Messina a firma congiunta del Ministro per il Sud e del Sindaco della Città di Messina trasmesso per la sottoscrizione in data 9 agosto 2019. Ad oggi sono state acquisite 37 verifiche.? La città Metropolitana sulla base delle 38 verifiche sismiche già effettuate presenterà n. 13 progetti per un importo di 20 milioni. 

"Si tratta di un’opportunità irripetibile – ha detto il sindaco De Luca - che sfrutterò al massimo perché sin da mio insediamento il mio obiettivo è stato quello di garantire la sicurezza degli edifici scolastici avviando un piano straordinario di verifiche, indagini sismiche, adeguamenti e ammodernamenti dell’edilizia scolastica per garantire la sicurezza delle scuole della città e dell’intero territorio metropolitano che da oltre 40 anni versavano in stato di grave degrado con seri rischi per l’incolumità di tutta l’utenza scolastica in particolare del personale e degli alunni che quotidianamente frequentano locali vetusti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A scuola durante il Covid, chiesti 50 milioni di euro per gli istituti messinesi

MessinaToday è in caricamento