rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Da Banche a Palagiustizia bis, il sindaco Basile chiude l'accordo e stravolge i piani dei suoi predecessori

Definita l'intesa per la creazione dei nuovi spazi giudiziari in via Garibaldi al posto del Banco di Roma e della Cassa di Risparmio

L'ex giunta Accorinti puntava sull'ex ospedale militare di viale Europa, l'ex amministrazione De Luca sul parcheggio "Fosso" in via La Farina. Il sindaco Basile annuncia oggi la novità per il secondo Palagiustizia: "Proseguendo nel percorso avviato dalla Giunta De Luca, oggi abbiamo raggiunto un risultato davvero epocale: è chiuso l'accordo per l'acquisizione dei locali che ospiteranno la sede del “secondo” Palazzo di Giustizia.  Dopo un trentennio di progetti e proposte fantasiose, che non hanno portato ad alcun risultato utile, la soluzione è finalmente a portata di mano. Si tratta - ha affermato il primo cittadino - degli immobili ex Cassa di Risparmio ed ex Banca di Roma  individuati a seguito del Bando di ricerca e di verifica dei prerequisiti promosso dalla società in house Patrimonio SPA...Andiamo avanti con la buona Amministrazione, pragmatica ed operativa". 

Cambia tutto dunque per la nuova sede del tribunale da anni richiesta dagli operatori della Giustizia. Da comprendere in dettaglio il progetto che porterà alla trasformazione dei locali che si affacciano su via Garibaldi.  L'ex sindaco De Luca sul Palagiustizia era entrato più volte in polemica con il suo predecessore sulla scelta e la procedura seguita per la destinazione all'ex ospedale Militare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Banche a Palagiustizia bis, il sindaco Basile chiude l'accordo e stravolge i piani dei suoi predecessori

MessinaToday è in caricamento