Cronaca

Gioele, una segnalazione porta gli investigatori nell'area del traliccio: controlli in corso

Alle 12,20 il procuratore capo di Patti Angelo Cavallo a Caronia per le verifiche del caso, sul posto anche polizia, vigili del Fuoco e Forestale. Un ex carabiniere in pensione che era tra i volontari avrebbe ritrovato il corpo

Le ricerche in corso nell'area del traliccio dopo la segnalazione

Potrebbero esserci novità dalle ricerche a Caronia del piccolo Gioele. Alle 12,20 è arrivata una segnalazione agli investigatori che si sono portati nell'area del traliccio dov'era stato ritrovato il cadavere di Viviana Parisi, la madre del bambino scomparso il 3 agosto dopo l'incidente in autostrada sulla Messina-Palermo. Sul posto il procuratore capo di Patti Angelo Cavallo, polizia, vigili del Fuoco e Forestale. Ad allertare gli inquirenti un ex carabiniere in pensione, Pino Dibello, 55 anni, di Capo d'Orlando, che è tra i volontari e che aveva risposto all'appello del padre del bambino. Sarebbe stato lui a ritrovare il corpo del piccolo. 

Ricerche del piccolo Gioele, trovati resti vicino al traliccio

Insieme al procuratore Cavallo anche una geologa specializzata per tutti i riscontri e le verifiche necessarie, la zona dove in questo momento sono concentrate tutte le attenzioni è a ovest del traliccio.  Alle 13,20 è giunto il medico legale sul luogo del ritrovamento. Sarebbero di un "tronco di un bambino" - si legge in un'agenzia di Adnkronos - i resti umani ritrovati poco fa nelle sterpaglie a Caronia. Il piccolo sarebbe "totalmente irriconoscibile". Sarebbe stata trovata anche una maglietta. 

Ricerche di Gioele, volontari rispondono all'appello del padre

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioele, una segnalazione porta gli investigatori nell'area del traliccio: controlli in corso

MessinaToday è in caricamento