Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Sequestrate le aree di trasferenza rifiuti a Salina, il sindaco scrive alla ditta: Sos per garantire il servizio

Sigilli in quattro impianti gestiti dalla società “Eco.Seib Srl”. Attrezzata un'area provvisoria per la raccolta di secco e umido

Le aree di trasferenza dei rifiuti a Salina sequestrate dal carabinieri della compagnia di Milazzo. L’ordinanza è stata emessa dal Tribunale del Riesame di Messina, su richiesta della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, guidata dal procuratore Emanuele Crescenti, a seguito delle indagini coordinate dal sostituto Matteo De Micheli. Quattro le aree di trasferenza rifiuti (impianti dove vengono convogliati i rifiuti indifferenziati) sequestrate gestite dalla società “Eco.Seib Srl”, aggiudicataria del servizio di gestione dei rifiuti indetta nell’A.R.O. (ambito di raccolta ottimale) dei comuni dell’isola di Salina (Santa Marina Salina, Leni e Malfa).

L’attività trae origine dai sopralluoghi effettuati dai carabinieri della Stazione di Santa Marina Salina insieme al personale dell’Arpa di Messina, che hanno consentito di accertare diverse violazioni in materia ambientale.

Le aree interessate dai sequestri, affidate in custodia giudiziale al responsabile della società sull’isola, sono ubicate a Leni in località Valdichiesa, a Malfa nei terreni dell’“ex discarica” e dell’“ex pireria”, nonché a Santa Marina Salina in località Portella.

Una situazione che rischia di creare non poche difficoltà ai Comuni di Salina. “In atto abbiamo attrezzato un'area provvisoria per continuare almeno la raccolta de secco e dell'umido - spiega il sindaco di Santa Marina Salina, Domenico Arabia - Una situazione naturalmente temporanea e speriamo che nei prossimo giorni la ditta possa continuare a garantire il servizio, ovviamente ottemperando alle richieste della procura. Come Comune non sappiamo quali sono i rilievi mossi, noi siamo solo destinatari di questo servizio, ma abbiamo già chiesto alla ditta di attivarsi tempestivamente”. 

Intanto il sindaco ha avvisato con una nota la popolazione che sarà garantita la raccolta secca e umido per le utenze domestiche e commerciali così come previsto dal calendario. Sospese invece plastica, vetro,  alluminio, carta e cartone e degli ingombranti a data da destinarsi, invitando la popolazione a tenerla nelle proprie abitazioni o nei locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrate le aree di trasferenza rifiuti a Salina, il sindaco scrive alla ditta: Sos per garantire il servizio

MessinaToday è in caricamento