Area demaniale occupata senza permesso, sequestrata parte di un cantiere navale

Il blitz della guardia costiera di Milazzo. Posti i sigilli ad alcuni locali di circa 190 metri quadri. Provvedimento su richiesta del procuratore di Barcellona Emanuele Crescenti

Blitz della guardia costiera di Milazzo che questa mattina ha sequestrato alcuni locali di un cantiere navale sul litorale di Portorosa.

Posti i sigilli ad un'area demanaiale di circa 190 metri quadri utilizzata senza alcun permesso. Il provvedimento preventivo è stato disposto dal tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto su richiesta del procuratore della Repubblica Emanuele Crescenti.

L’attività di indagine coordinata da Matteo De Micheli, nasce da una verifica effettuata dalla capitaneria di porto di Milazzo, a seguito della quale è stato accertato che la citata struttura continuava ad occupare un’area demaniale marittima mediante il mantenimento di locali, in assenza di idoneo titolo concessorio.

La competente autorità giudiziaria, ravvisando la configurabilità dell’illecito di abusiva occupazione demaniale per il mantenimento delle strutture in parola, ha quindi adottato il decreto di sequestro preventivo dell’area utilizzata ravvisando che la disponibilità delle stesse avrebbe potuto aggravare e protrarre le conseguenze del reato ipotizzato, con ulteriore compromissione
del territorio e dei beni oggetto del sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scompare all'uscita di scuola, ore di ansia per un 13enne

  • Ritrovato dopo sei ore il 13enne scomparso

  • Tragedia a Minissale, donna muore in strada per un malore

  • Incidente stradale davanti al tribunale, avvocato travolto sulle strisce pedonali

  • Arsenale della 'ndrangheta nei fondali, maxi ritrovamento dei carabinieri subacquei di Messina

  • Operazione Nebrodi, così l'elenco di tutti gli arrestati e delle ditte sequestrate

Torna su
MessinaToday è in caricamento