Cronaca Mistretta

Detenzione abusiva di armi, obbligo di dimora per sessantaquattrenne

I carabinieri di Mistretta hanno trovato una carabina e pistole lanciarazzi in casa dell'uomo. La scoperta a seguito di una perquisizione domiciliare.

Una carabina ad aria compressa e pistole lanciarazzi sono state sequestrate dai carabinieri della Compagnia di Mistretta che hanno arrestato un uomo di 64 anni per detenzione abusiva di armi comuni da sparo. La scoperta è stata fatta dai militari del Nucle operativo nel corso di un un servizio finalizzato al contrasto della detenzione clandestina di armi. I carabinieri hanno fatto una perquisizione nell’abitazione dell’uomo trovando una carabina ad aria compressa calibro 4.5 mm, due pistole lanciarazzi, una calibro 6 ed una calibro 9, entrambe prive di matricola, complete di munizionamento ed innesco e di 26 razzi. Le armi erano detenute illegalmente poiché il loro possesso non era stato denunciato.

Le armi ed il munizionamento, in ottimo stato di conservazione, sono stati sequestrati e l’uomo è stato arrestato per il reato di detenzione abusiva di armi comuni da sparo. 
Questa mattina, l’uomo è comparso avanti al Giudice del Tribunale di Patti per l’udienza di convalida. L’arresto operato dai carabinieri è stato convalidato ed al 64enne è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenzione abusiva di armi, obbligo di dimora per sessantaquattrenne

MessinaToday è in caricamento