rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Barcellona Pozzo di Gotto

Detenuti con lo smartphone, blitz in carcere della polizia

La scoperta degli agenti penitenziari nella casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto. Sequestrate anche capsule sospette

Nonostante fossero in carcere avevano "in dotazione" due smartphone. È accaduto nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto così come scoperto dagli agenti di polizia penitenziaria. A rendere noto l'episodio è il sindacato Polgiust che sottolinea gli sforzi delle forze dell'ordine contro gli atti di criminalità. Prelevate anche diverse capsule attualmente di origine sconosciuta e che verranno analizzate dagli inquirenti.

"Malgrado tutto, la polizia penitenziaria di Barcellona Pozzo di Gotto continua a far parlare positivamente del proprio operato - spiega il segretario regionale Salvatore Chillemi -  non è il primo e probabilmente non sarà neanche l'ultimo ma un dato è certo: la polizia penitenziaria come sempre fa valere la qualifica di ufficiali e agenti di Polizia Giudiziaria, ne da prova il fatto  che nei giorni scorsi e stato individuato l autore degli atti vandalici a danno delle autovetture parcheggiare lungo il perimetro del carcere di Barcellona". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuti con lo smartphone, blitz in carcere della polizia

MessinaToday è in caricamento