Negozio della zona nord, sequestrati 50 chili di alimenti in cattivo stato di conservazione

Per i titolari dell'attività commerciale è scattata la segnalazione all’autorità giudiziaria e amministrativa. Violazioni sono state riscontrate sulla tracciabilità

Formaggi, salumi e cari in pessimo stato di conservazione e con violazioni sulla tracciabilità. Ieri la polizia Specialistica della municipala guidata dal commissario vicario Giovanni Giardina ha proseguito i controlli. Nella zona nord della città disposto il sequestro giudiziario per una quantità di circa 50 kg di merce. Per i titolari dell'attività commerciale è scattata la segnalazione all’autorità giudiziaria e amministrativa. L'attività si è concentrata anche sul controllo del rispetto delle prescrizioni previste dalle misure anti Covid. Nello specifico sono stati controllati 50 veicoli e 35 persone, con l’accertamento di due violazioni del Dpcm per spostamenti fuori comune che non rientravano nei casi previsti. È proseguita l'azione di contrasto all'ambulantato abusivo, con la verbalizzazione di due ambulanti per mancato rispetto della legge regionale sul commercio. Inoltre, la Polizia Ambientale ha effettuato diversi accertamenti di illeciti ambientali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricetta della nonna per i pitoni fritti con la scalora

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: tutta la Sicilia sarà "zona rossa", 380 casi a Messina e 3 decessi

  • Zona rossa: Musumeci ha firmato l'ordinanza, dall'11 al 31 gennaio lockdown in città

  • Messina zona rossa, dietrofront del sindaco: “Revoco l'ordinanza, nessuna collaborazione sui rifiuti speciali”

  • Messina zona rossa, da venerdì ulteriori restrizioni per negozi e servizi

  • "L'ordinanza non sarà modificata", la Musolino risponde anche su barbieri e mercati che rischiano sanzioni

Torna su
MessinaToday è in caricamento