Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Milazzo

Pesca illegale a Milazzo: sequestrati 200 chili di tonno

Il blitz della Guardia Costiera nel mare di Milazzo. Il pesce è stato devoluto in beneficenza. Stangata per un commerciante di Furnari che vendeva conserve senza la relativa documentazione

Aveva appena pescato due tonni rossi per un peso totale di 200 chili. Ma l'azione dell'uomo, un diportista di Milazzo, non è sfuggita alla guardia di finanza.

La Guardia Costiera è infatti intervenuta  e ha immediatamente bloccato il pescatore ed eseguito i controlli di routine. Il pescato era pronto ad essere venduto senza alcuna tracciabilità e in violazione delle norme sanitarie. Così scattato il sequestro che ha riguardato anche l'attrezzatura impiegata per la cattura. 

Successivi controlli dell'Asp hanno accertato l'idoneità del tonno al consumo alimentare e così il tutto è stato devoluto in beneficenza. 

In precedenza gli uomini della Guardia Costiera di Milazzo hanno accertato la commercializzazione di conserve di tonno rosso all’interno di una pescheria
di Furnari, in assenza della idonea documentazione relativa alla tracciabilità del prodotto che ne attesta la provenienza e quindi delle informazioni obbligatorie per il consumatore finale.

In questo caso non avendo alcuna certezza in merito alla provenienza del prodotto l’autorità sanitaria lo ha ritenuto non idoneo al consumo umano e ne ha disposto la distruzione. Ai responsabili delle violazioni sono state irrogate sanzioni amministrative per un importo complessivo pari a 4166 euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca illegale a Milazzo: sequestrati 200 chili di tonno

MessinaToday è in caricamento