rotate-mobile
Cronaca

Ventisei verricelli abbandonati sulla spiaggia, maxi sequestro della guardia costiera e dei carabinieri

Le carcasse abbandonante sul litorale fra Mongiove e Patti. Deferito anche un proprietario

Nei giorni scorsi, nell’ambito di un’attività congiunta mirata al controllo e alla repressione dei fenomeni di abusivismo demaniale delle coste pattesi, i militari della Guardia Costiera di Patti Marina e del locale Comando Carabinieri di Patti, hanno accertato la presenza di 26 verricelli abusivamente posizionati nel tratto di arenile tra Mongiove e Patti Marina.

Con la collaborazione del Comune di Patti, tutte le installazioni abusive sono state rimosse e poste sotto sequestro, mentre l’attività di indagine ha consentito di individuare un proprietario, che è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

Il sequestro dei beni è stato eseguito al fine di impedire il perpetrarsi del reato di occupazione abusiva su pubblico suolo demaniale marittimo, nonché ai fini probatori di quanto accertato. I beni, il cui sequestro è stato convalidato da parte dell’Autorità Giudiziaria, sono stati consegnati in custodia al comune di Patti. 

L'intervento si è reso necessario per rendere nuovamente fruibili le zone di demanio marittimo illegalmente occupate ed anche per evitare che tali verricelli costituissero un pericolo per l'incolumità delle persone che si fossero trovate a transitare nelle immediate vicinanze.

Nonostante il periodo invernale, continuano le l’attività di monitoraggio sistematico della fascia costiera al fine di prevenire e reprimere ogni illecito utilizzo del bene demaniale marittimo, a tutela della sicurezza della balneazione, della navigazione da diporto e di ogni altra attività ludico ricreativa che si svolge in mare nel rispetto delle norme vigenti in materia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventisei verricelli abbandonati sulla spiaggia, maxi sequestro della guardia costiera e dei carabinieri

MessinaToday è in caricamento