Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Il futuro della mobilità sullo Stretto, dal biglietto integrato alla Metromare: gli impegni di Comune e Atm

Si conclude la "Settimana Europea della Mobilità" che a Messina è stata celebrata con una tre giorni in cui si sono confrontati esperti del settore, ma anche da accademici, manager e amministratori locali

Si è concluso con una tavola rotonda il meeting sul “Futuro della Mobilità nello Stretto”, tenutosi a piazza Lo Sardo, nell’ambito delle iniziative promosse dall'Amministrazione Basile e da ATM Messina, durante la “Settimana Europea della Mobilità”. Il tema della mobilità, in quella che viene definita l’area vasta dello Stretto, è stato affrontato in tutte le sue componenti da esperti del settore, ma anche da accademici, manager e amministratori locali.

Un evento caratterizzato da interventi qualificati, ma anche dalla partecipazione di cittadini, direttamente interessati al tema della mobilità, proiettata nell’area vasta dello Stretto. Durante la “tre giorni” non sono mancati annunci importanti che sono destinati a rivoluzionare la mobilità fra le due sponde dello Stretto. Le nuove sfide vedranno protagonisti ATM Messina e Comune di Messina che stanno “studiando” la possibilità di facilitare gli spostamenti tra Sicilia e Calabria con iniziative che sono allo studio.

I progetti di Comune e Atm 

Si partirà con il biglietto integrato dello Stretto – in questo caso c’è il coinvolgimento del comune di Reggio Calabria e di ATM –, che consentirà a messinesi e calabresi di utilizzare il medesimo biglietto per viaggiare sui mezzi di trasporto pubblici locali e sulle navi. Intervenuto ai dibattiti anche il presidente di ATAM Reggio Calabria, Giuseppe Basile. Ma c’è di più, ATM Messina guarda con interesse alla possibilità di gestire la “Metromare”: è quanto emerso in uno dei confronti, dove erano presenti i vertici di ATM, rappresentati dal presidente Giuseppe Campagna e dal direttore generale Claudio Iozzi. L’assessore alla Mobilità Urbana Salvatore Mondello ha ribadito che palazzo Zanca tiene molto al tema della mobilità, con lo sguardo rivolto al futuro e alla possibilità di agevolare gli spostamenti dei cittadini. Presente all’ultima tavola rotonda l’assessore del comune di Reggio Calabria Domenico Battaglia.

Attesissimo e significativo l’intervento di Bibop Gresta, considerato a livello mondiale un esperto di mobilità avanzata avendo fondato nel 2013 l’impresa americana HyperloopTT, la prima azienda di crowdsourcing al mondo impegnata nello sviluppo del sistema Hyperloop. Così come il contributo di Tiziano Dotti, Italy sales manager public di Iveco Bus. Presenti anche i massimi responsabili di Asstra, l’associazione datoriale delle aziende di trasporto pubblico locale, e Filippo Innocenti, il quale ha lavorato con Zaha Hadid dal 2002 e vanta una formazione architettonica che comprende strutture culturali, conservazione e sostenibilità.

I nuovi bus elettrici 

I dibattiti, workshop e confronti si sono conclusi, con un incontro aperto alla cittadinanza. A fare gli onori di casa per la “tre giorni” sulla mobilità, il sindaco di Messina Federico Basile, il quale ha commentato orgogliosamente il nuovo acquisto di 88 bus elettrici che entreranno a fare parte della flotta Atm. Messina guarda alla sostenibilità con grande interesse. Concetto ribadito dall’assessore Mondello, il quale ha partecipato alla tavola rotonda conclusiva.

ATM e Comune di Messina, proprio nel contesto della “Settimana europea della Mobilità”, con questo evento si sono proposti di sollecitare il confronto tra gli stakeholder del territorio, focalizzando l’attenzione sulla mobilità dello Stretto e assicurando centralità all’innovazione tecnologica e alla sostenibilità ambientale. ATM Messina svolge un ruolo attivo insieme al Comune di Messina nella promozione dell’iniziativa, che vede protagonisti l’Università di Messina e la Camera di Commercio di Messina.

Il meeting ha visto, tra gli altri, protagonisti Università di Messina, Camera di Commercio di Messina e Asstra, in rappresentanza delle aziende di trasporto pubblico, nelle sue articolazioni nazionali e regionali, e Sicindustria Messina. Molto apprezzata anche dai cittadini la mostra di ATM Messina allestita sui bus, con  foto dei mezzi storici e memorabili degli ultimi 50 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro della mobilità sullo Stretto, dal biglietto integrato alla Metromare: gli impegni di Comune e Atm
MessinaToday è in caricamento