Cronaca

Settimana di Ferragosto, il Prefetto incontra tutte le forze dell'ordine

Pianificate le misure di prevenzione di diversi fenomeni che mettono a rischio la pubblica sicurezza e non solo

In occasione dell’approssimarsi della festività del Ferragosto e dell’aumento delle presenze sul territorio, soprattutto presso le località turistiche, il Prefetto di Messina, Cosima di Stani, ha convocato nei giorni scorsi una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica nel corso della quale sono state definite, con i responsabili provinciali delle Forze di Polizia, le misure prioritarie per garantire efficaci servizi di prevenzione e controllo a tutela della sicurezza e della incolumità pubblica, in una logica di massima integrazione operativa e valorizzazione delle risorse a disposizione.

In tale direzione le Forze di Polizia ed i servizi di specialità, nonché le Polizie locali, avranno quale obiettivo prioritario la realizzazione di accurati servizi di vigilanza in chiave preventiva sia in relazione a fenomeni di criminalità diffusa, che in ordine al perdurare, a livello internazionale, della minaccia terroristica. 

Il Prefetto ha chiesto un potenziamento dei servizi di vigilanza a quei siti quali borghi, piazze, litorali, strutture ricettive dove di norma si verificano assembramenti o fenomeni di mala movida, soprattutto ad opera di giovani nonché massima attenzione ad eventuali segnali e/o informazioni relative all’organizzazione di raduni e feste illegali tipo rave party, che trovano un momento di maggiore favore per la loro realizzazione nel periodo estivo.

In particolare, saranno attuati su tutto il territorio, non solo mirati controlli e vigilanza sui luoghi di ritrovo particolarmente frequentati durante il periodo, come pubblici esercizi, locali di pubblico spettacolo, stabilimenti balneari, vie dello shopping cittadino, ma anche specifici servizi anticriminalità, soprattutto predatoria, e mirati controlli di sicurezza stradale, anche di contrasto alla guida in stato di ebbrezza o sotto uso di sostanze psicotrope e di contrasto a episodi di illegalità suscettibili di una pericolosa evoluzione, con particolare riguardo verso fenomenologie, quali il commercio ambulante e abusivo e la vendita di prodotti contraffatti.

Per la realizzazione dei citati obiettivi, il Prefetto ha chiesto ai Sindaci e ai Commissari Straordinari di garantire la massima collaborazione dei corpi di Polizia Municipale, relativamente all’intensificazione dei servizi di controllo di viabilità e sicurezza stradale, di prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale, di vigilanza, anche per i profili autorizzativi e per le verifiche amministrative di competenza a tutela della pubblica incolumità, dei siti pubblici e privati frequentati dalla popolazione.

Apposite direttive, inoltre, sono state adottate per rafforzare tutti i servizi di soccorso pubblico per fronteggiare efficacemente ogni possibile emergenza. 

A tale riguardo, ai Sindaci ed ai Commissari straordinari è stato demandato di segnalare tempestivamente alle strutture locali della Protezione Civile i punti dei propri territori che presentano delle criticità sotto il profilo della sicurezza stradale, sia le zone più esposte al rischio incendi; mentre Commissario Straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale e ai Direttori Generali delle strutture ospedaliere del territorio è stato rivolto l’invito a potenziare i servizi di soccorso e assistenza sanitaria.

Infine, è stato chiesto al Comando dei Vigili del Fuoco di assicurare la massima capacità operativa e funzionale del dispositivo di soccorso tecnico, in caso di incidenti stradali o di emergenze di protezione civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana di Ferragosto, il Prefetto incontra tutte le forze dell'ordine
MessinaToday è in caricamento