rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Foto di minori su Facebook, la Social City: "Erano autorizzate"

Il dirigente Carmelo Sferro spiega che non è stato necessario avviare un'indagine interna e che le foto pubblicate erano state approvate dai genitori dei bimbi immortalati. Ma CittadinanzAttiva insiste...

La Messina Social City, Partecipata del Comune, spegne le polemiche attorno al "caso" delle foto dei bambini pubblicate su Facebook in occasione dello Street Food. Gli scatti ritraevano 24 bambini assistiti dal servizio comunale di "Educativa Domiciliare", mentre mangiavano, giocavano e sorridevano.

"Avevo detto che avrei fatto luce sull'accaduto e così è stato. Ci tengo a sottolineare che la capo-area mi ha risposto immediatamente e prontamente - ha detto il direttore generale Carmelo Sferro a MessinaToday - E mi è stato detto che tutte le foto dei bambini immortalati erano state autorizzate. Di conseguenza, voglio dire che non è stato necessario avviare un'indagine interna. Perchè tutto è stato fatto in regola e in maniera scrupolosa, precisa e attenta. Le foto sono state pubblicate sulla pagina Facebook della Messina Social City perché erano state autorizzate dai genitori dei bambini".

A segnalare la vicenda, era stata Cittadinanza Attiva, che, comunque, continua ad esprimere forti perplessità su quanto accaduto, anche perchè per alcune situazioni che riguardano i minori non può bastare una semplice autorizzazione dei genitori: "Si tratta di minori che usufruiscono di un servizio particolare, "Educativa Domiciliare" - spiega Angela Rizzo a MessinaToday -  soggetti fragili e che vivono in contesti multiproblematici. Un'azienda speciale per i servizi sociali dovrebbe saperlo e dovrebbe tutelarli. Non riesco a capire qual è l'esigenza di riprenderli in viso e non ad esempio di spalle".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foto di minori su Facebook, la Social City: "Erano autorizzate"

MessinaToday è in caricamento