rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Social City, Cgil accende i riflettori sul trasferimento di tre dipendenti: "Si faccia chiarezza"

Il sindacato chiede lumi sul passaggio di tre unità dal reparto territoriale a quello amministrativo. "Quali criteri sono stati seguiti?"

Il trasferimento di tre dipendenti della Messina Social City da un comparto ad un altro della stessa azienda finisce sotto la lente d'ingrandimento della Fp Cgil. In una nota il segretario generale Francesco Fucile e quello provinciale Elena De Pasquale, chiedono riscontro sul passaggio di tre unità dagli uffici territoriali a quelli amministrativi e più specificatamente al reparto dedicato al Personale. 

Il sindacato intende capire "quali siano state le ragioni che abbiano determinato questo trasferimento e, soprattutto, sulla base di quali criteri ciò sia avvenuto, per comprendere se non si profili una disparità di trattamento tra i dipedenti".

CGIL sottolinea inoltre  che il 16 ottobre 2020 venne pubblicato apposito atto di interpello rivolto al personale interno a tempo indeterminato finalizzato all’individuazione di lavoratori che potessero ricoprire il ruolo di impiegato amministrativo (categoria D2): ad oggi, invece, relativamente ai trasferimenti in oggetto, non risulta essere stato pubblicato alcun interpello.

"Si chiede pertanto -continuano Fucile e De Pasquale - di conoscere, con estrema urgenza, se e quali procedure l’Azienda abbia attivato per effettuare tali trasferimenti. Risulta altresì che tra le persone per cui è stato effettuato il suddetto trasferimento, qualcuno abbia ricoperto incarichi sindacali: si chiede pertanto se ciò corrisponda al vero e se, in caso affermativo, ciò non risulterebbe eventualmente in contraddizione con i principi di imparzialità e buon andamento della Pubblica Amminsitrazione richiamati dalla circolare n°11/2010 del Dipartimento della Funzione Pubblica ed altresì se non si sia determinata una potenziale condizione di incompatibilità".

Cgil denuncia infine l'assenza di ogni forma di relazione sindacale e "si riserva di valutare il ricorso alle vie legali per tutelare la propria posizione e quella dei lavoratori rappresentati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Social City, Cgil accende i riflettori sul trasferimento di tre dipendenti: "Si faccia chiarezza"

MessinaToday è in caricamento