Cronaca

Sosta selvaggia, in servizio i 52 nuovi dipendenti Atm

Il personale assunto con contratti a tempo indeterminato ha prestato giuramento a Palazzo Zanca, dovranno occuparsi di frenare i parcheggi fuori regola

Si occuperanno di prevenzione e accertamento della sosta regolare i 52 nuovi dipendenti dell'Atm Spa che ieri pomeriggio hanno prestato giuramento alla presenza del sindaco De Luca e dei componenti dell'amministrazione. Il presidente Atm Campagna nel ringraziarli, per non avere fatto mancare la loro collaborazione, ha ricordato le varie tappe del percorso avviato dall’Azienda che li ha condotti ad essere impiegati con un contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, a distanza di 15 anni dalla loro prima contrattualizzazione. Il presidente Campagna ha rivolto poi un ringraziamento all’Amministrazione comunale per avere attribuito ad Atm ulteriori servizi, quale quello di rimozione forzata dei veicoli. De Luca ha proseguito sottolineando l’importanza del compito che i 52 dipendenti si apprestano a svolgere perché “Questa di oggi è una scommessa di rilancio per giungere alla realizzazione dell’Agenzia di Mobilità. Chiedo – ha detto il Sindaco – il rispetto delle parti, ogni lavoro con i suoi rischi necessita di impegno e dedizione. L’obiettivo di queste funzioni che vi sono state conferite relative alle procedure di accertamento e attività sanzionatorie è quello di realizzare, in conformità alle direttive del nostro Servizio Operativo Territoriale della Polizia Municipale, un efficace apparato di monitoraggio e controllo del territorio comunale per migliorare le azioni preventive, atte a promuovere il rispetto della legalità con particolare riguardo a contrastare il fenomeno della sosta selvaggia al fine di conseguire una ordinata e civile convivenza nel settore della circolazione stradale. Quello del contrasto alla sosta selvaggia è un obiettivo importante, poiché spesso a causa di macchine parcheggiate in ogni dove, incuranti degli ostacoli che rappresentano creano intralci e disagi, alla circolazione o addirittura anche il blocco dei mezzi pubblici. Auspico che l’introduzione di queste nuove figure di controllo – ha concluso il Sindaco De Luca – possano contribuire ad maggiore senso civico dei cittadini nel rispettare le regole del Codice della strada al fine di garantire migliori condizioni di vivibilità alla comunità locale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sosta selvaggia, in servizio i 52 nuovi dipendenti Atm

MessinaToday è in caricamento