Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Spettacoli in streaming: dopo il teatro anche il comune trasmetterà live, ma non si sa su quali emittenti

Pubblicati i bandi del progetto "Kulturavirus" per sostenere le esibizioni dal vivo degli artisti. Come per il "Vittorio Emanuele" i canali di diffusione saranno scelti a discrezione dell'amministrazione senza alcuna selezione aperta a tutti

Esibizioni in streaming e in tv per contrastare l'emergenza covid e sostenere il mondo dello spettacolo dal vivo. Dopo il "Vittorio Emanuele" anche il comune di Messina porterà lo spirito natalizio agli spettatori nel totale rispetto della normativa vigente, attraverso il live televvisivo e su internet. Sono stati pubblicati sul sito del comune di Messina i due avvisi pubblici legati al progetto "Kulturavirus", attraverso cui gli artisti potranno presentare un programma di spettacoli sia per il periodo natalizio che ad ampio raggio con tematiche varie che saranno realizzati attraverso il sostegno economico dell'amministrazione. Ma su quali saranno le modalità di selezione delle emittenti incaricate di diffondere gli spettacoli pochi dettagli. Le reti social e i canali tv non saranno scelti attraverso una selezione pubblica ma a discrezione dell'amministrazione.

"Nei prossimi giorni saranno pubblicati altri due avvisi rispettivamente sugli spettacoli estivi e sui servizi bandistici", anticipa inoltre l'assessore allo spettacolo Franco Gallo. Per quanto riguarda il bando degli spettacoli a tema natalizio, in scadenza l'11 dicembre 2020, i beneficiari sono associazioni culturali, musicali, teatrali e società attive nel settore alla data del 31/12/2019. Gli artisti potranno proporre uno o più spettacoli, indicando una location compatibile con le normative vigenti, preferibilmente in spazi aperti della città. Fra i requisiti la sede legale e l'attività stabile a Messina, l'iscrizione all'Enpals e il coinvolgimento di più artisti, nonché la rendicontazione dettagliata del cachet. Quest'ultimo sarà elargito su discrezionalità del comune che parteciperà alle spese proporzionalmente al numero di artisti o associazioni che faranno richiesta e alla tipologia di spettacolo proposto. Le spese per la Siae, service audio-luci e promozione a mezzo TV, web e pagina facebook dedicata saranno totalmente a carico dell'amministrazione comunale."Per quanto riguarda gli spettacoli che si terranno a partire dalla primavera invece il bando rivolto a televisioni e quotidiani on line si farà - specifica l'assessore Gallo - Non appena saranno pronte le prossime manifestazioni di interesse anche questa offerta sarà arricchita". 

Una situazione analoga a quella del Teatro "Vittorio Emanuele", che ha inaugurato la stagione concertistica dell'ente in streaming, usufruendo di accordi televisivi e web preesistenti e siglati senza alcuna manifestazione di interesse. "Non esiste obbligo concorrenziale - ha spiegato a MessinaToday il sovrintendente Gianfranco Scoglio - Gli attuali accordi con chi si occuperà della diffusione locale degli spettacoli sono nati prima del lockdown e si usufruirà di quelli". Sebbene sul bilancio di previsione di spesa 2020 del "Vittorio Emanuele" non sia indicata alcuna somma stanziata per la "diffusione della cultura teatrale", e quindi non sia dato sapere effettivamente a quanto ammonteranno i costi per la trasmissione streaming degli spettacoli, spiega Scoglio: "non abbiamo certamente le cifre del comune a disposizione, si tratta di somme sostenibili". 

Il bando rivolto agli spettacoli a tematica varia presenta gli stessi beneficiari e requisiti degli spettacoli natalizi. Tuttavia la scadenza è il 15 dicembre. In entrambi i casi priorità è data all'originalità della proposta, e non saranno quindi ammesse le cover band. Entrambi gli avvisi sono "finalizzati ad una programmazione da parte dell’Amministrazione e non è vincolante per la stessa senza successiva formalizzazione di accettazione delle proposte", si legge nei bandi. Per l'avviso di manifestazione dedicato agli spettacoli non natalizi il compenso, dato in base a numero di artisti, curriculum e proposta sarà elargito fino a un importo massimo di 5 mila euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spettacoli in streaming: dopo il teatro anche il comune trasmetterà live, ma non si sa su quali emittenti

MessinaToday è in caricamento