Lipari, allestivano una spiaggia attrezzata priva di autorizzazioni: tre arresti

I carabinieri li hanno sorpresi mentre nella zona antistante le cave di pomice dismesse, con l’ausilio di un escavatore, creavano una lingua di sabbia per consentire l’attracco di imbarcazioni e la posa di ombrelloni

Tre liparoti denunciati dai carabinieri per occupazione abusiva di spazio demanuale. E' accaduto nella serata di ieri. I carabinieri della Motovedetta CC 814 “Monteleone” nel corso di un servizio di perlustrazione in mare hanno deferito in stato di libertà un 35enne, un 31enne e 28enne sorpresi  in località Porticello, nella zona antistante le cave di pomice dismesse, mentre, con l’ausilio di un escavatore, stavano creando una lingua di sabbia per consentire l’attracco di imbarcazioni e la posa di ombrelloni. I tre sono stati identificati e denunciati alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Barcellona, mentre l’escavatore e i tubi porta-ombrelloni sono stati posti sotto sequestro.

La denuncia dei tre uomini è scaturita dai sistematici controlli per il rispetto delle norme ambientali e paesaggistiche dei litorali e delle ordinanze comunali che vedono impegnati i carabinieri anche nella verifica dei natanti e delle imbarcazioni che navigano nelle acque mamertine e delle Isole Eolie.

Potrebbe interessarti

  • Christian e Claudia, primo matrimonio sulla spiaggia a Mongiovi

  • Il viaggio di Nicole, da Boston a Faro Superiore: “Aiutatemi a trovare i miei parenti”

  • Detenute al carcere di Barcellona, un giorno da modelle per abbattere il muro del pregiudizio

  • Oltre il muro del pregiudizio, serata glamour con le detenute del carcere di Barcellona

I più letti della settimana

  • Christian e Claudia, primo matrimonio sulla spiaggia a Mongiovi

  • La Papino conferma i licenziamenti, la Filcams Cgil: "Sani i vizi di forma e annulli le procedure"

  • Incidente in autostrada, in fin di vita un esattore del Cas

  • Detenute al carcere di Barcellona, un giorno da modelle per abbattere il muro del pregiudizio

  • Operazione antidroga, uno degli arrestati al tavolo delle trattative per la gestione degli stadi

  • Arrestato per droga alle trattative sugli stadi, Scattareggia: “Conosco Arena e Santoro, non altri”

Torna su
MessinaToday è in caricamento