rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Supporto psicologico e legale per la comunità Lgbt+, nasce lo sportello d'ascolto dedicato

Il servizio promosso da Arcigay Messina ha trovato sede in casa del Cirs nel "Punto Salute" del Palazzo della donna. I percorsi sono aperti anche ai minori accompagnati dai genitori. Gli incontri su appuntamento

Uno sportello per la consulenza legale e uno di assistenza psicologica completamente gratuiti dedicati alla comunità Lgbt+. A offrire casa al servizio, realizzato dall’Associazione Arcigay Makwan Messina, il Punto salute del Cirs all'interno del Palazzo delle donne. Il supporto viene fornito dall’avvocatessa Annamaria Mormino e dalla dottoressa Maria Catena Silvestri. 

“Ogni giorno sono tante le richieste che ci arrivano da associati e non che hanno problematiche relative al riconoscimento, soprattutto, e alla propria affermazione - spiega Rosario Duca, presidente di Arcigay Macwan Messina - Il Covid ha fatto la sua parte destabilizzando molte persone che adesso hanno più paura di prima nel poter far emergere la propria personalità”. 

Gli incontri vengono fissati su appuntamento e a partecipare possono essere anche i minorenni accompagnati dai genitori o dai tutori. “Le consulenze sono dedicate non soltanto al singolo individuo ma anche alle famiglie - prosegue Duca - Si può scegliere il tipo di percorso psicologico da avviare se necessario o nel nostro centro o in altre sedi, con la possibilità di far partecipare tutti i familiari”. 

Fra le problematiche che trovano spazio nella nuova sede dell’associazione anche quella relativa alle malattie sessualmente trasmissibili. “Per il consolidamento della nostra rete di aiuto è stato decisivo il supporto del Cirs”, conclude Duca.  Al “Palazzo delle donne”, infatti, è possibile anche usufruire di assistenza medica, visite ginecologiche e pediatriche fissando appuntamento. 

"Abbiamo accolto nel Punto salute del Palazzo delle donne l'associazione Arcigay per poter ampliare il pubblico a cui poter dare ascolto e supporto - ha spiegato la presidente del Cirs, Maria Cristina Celi - Sono felicissima perché questo sportello genera ulteriore benessere ed educazione alla salute". Ma non è l'unica associazione ad aver trovato spazio lì. 

Il Punto Salute, è nato, infatti, in collaborazione con le associazioni Terra di Gesù Onlus, Ammi, So.San, Eimì e Iride, che si occupano di diversi ambiti con l'obiettivo comune di intercettare i bisogni delle categorie più disagiate sul territorio messinese. Il servizio è suddiviso in due settori, il primo prettamente sanitario, svolto insieme a Terra di Gesù Onlus e So.San, nella sede del Cirs di via Mons. Bruno 22, il secondo, gestito da Arcigay, nella sede dello sportello d'ascolto del Cirs in via Placida, 101.

Sempre in via Placida inoltre, sono garantite attività di informazione e supporto per stranieri e migranti anche minori, a cura delle associazioni Eimì e Iride.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supporto psicologico e legale per la comunità Lgbt+, nasce lo sportello d'ascolto dedicato

MessinaToday è in caricamento