rotate-mobile
Cronaca

Stabilizzazione lavoratori Asu, la partita si gioca in Prefettura

L'incontro tra il prefetto Di Stani e i sindacati a Palazzo del Governo. Sul tavolo il futuro dei 75 dipendenti dell'Azienda Sanitaria Provinciale

Prima il sit-in poi l'incontro con il prefetto. Si gioca a Palazzo del Governo la partita relativa alla stabilizzazione dei lavoratori Asu che da anni attendono un futuro lavorativo più roseo. Csa e La Fp Cgil si apprestano a infatti a sedersi al tavolo con il prefetto Cosima Di Stani in merito alla lunga vertenza che riguarda 75 dipendenti in forza in forza all’Azienda Sanitaria Provinciale.

Il nodo è rappresentanto dal mancato passaggio ai contratti a tempo indeterminato. Da qui la scelta del sindacato di proclamare lo stato di agitazione del personale che, ormai da diverso, tempo ha avviato numerose diffide legali per rivendicare il diritto all’assunzione a tempo indeterminato ai sensi della vigente normativa regionale. "Un diritto che l’Asp di Messina - si legge nella nota - nonostante le numerose rassicurazioni intervenute nel corso di questi mesi, di fatto non ha reso concreto, in quanto non ha proceduto ad inviare all’assessorato regionale al lavoro, la documentazione integrativa richiesta dallo stesso Ufficio per portare avanti la pratica di assunzione. L'incontro delle 11 in Prefettura è quindi atteso con speranza dai lavoratori". 

"Spero vivamente - afferma il segretario Csa Clara Crocè - che dopo la sofferenza patita dai lavoratori che durante la loro protesta, con il solo CSA al loro fianco, hanno potuto apprezzare il disinteresse dell'azienda a riceverli, ma anche a dar loro un semplice riparo dalla pioggia, grazie all'intervento del Prefetto si possa adesso ricevere quelle risposte che da tempo attendiamo, nonostante le vane promesse del direttore generale Alagna". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilizzazione lavoratori Asu, la partita si gioca in Prefettura

MessinaToday è in caricamento