Cronaca

Rischio porte chiuse allo stadio, Sorbello: “Paghi il Comune per mettere in sicurezza”

Il consigliere chiede di garantire la possibilità di disputare le partite in casa con gli spettatori. “Per Fc Messina oltre il danno la beffa: è l'unica società ad aver pagato per giocare al Franco Scoglio nel periodo di covid”

E’ il Comune che deve procedere con fondi propri del bilancio comunale ed in via d'urgenza alla regolarizzazione e messa a norma delle strutture di sicurezza mancanti per dare la possibilità al  Fc Messina di giocare le due partite in casa con i propri numerosi spettatori.

E’ quanto chiede il consigliere comunale Salvatore Sorbello entrando a gamba tesa nella vicenda della gestione dello stadio Franco Scoglio. Mentre la concessione dell’impianto alla Fc Messina resta al palo, infatti, cresce la polemica sulle condizioni dell’impianto che difficilmente potrà ospitare le restanti partite di campionato.

”La commissione comunale di vigilanza pubblico e spettacoli del Comune di Messina – scrive Sorbello - con verbale dell' 11 giugno 2021, ha dato parere non favorevole allo svolgimento delle suindicate partite con la presenza del pubblico,  adducendo motivazioni inerenti gravi omissioni da attribuire a chi ella vorrà meglio individuare”, scrive Sorbello al sindaco. 

“Invero, secondo gli impegni presi dal Comune e dalla Società concessionaria dello Stadio Franco Scoglio sino al 31 maggio 2021, questa avrebbe dovuto anche fare i lavori di adeguamento addirittura per la serie C, quindi, avrebbe dovuto curare anche l'adeguamento dello Stadio per dare la possibilità ai propri tifosi ed  a quelli della società Fc Messina, che ha sempre pagato alla stessa il canone di affitto, di assistere alle partita in presenza alla prima occasione utile e sino al numero di spettatori consentito, previsto dalle normative vigenti”.

“Le uniche certezze ad oggi – insiste il consigliere - sono gli importi pari ad euro 88.400,80 spesi dalla società Fc Messina che resta danneggiata dalla possibilità di poter giocare in presenza dei propri tifosi. Ma oltre il danno la beffa, poiché risulta che è l'unica società ad aver pagato per giocare al Franco Scoglio nel periodo di covid. Il Comune infatti, per il problema  covid non ha richiesto i canoni alla concessionaria, ma la stessa, li ha richiesti ad Fc Messina per poter giocare”.

Sorbello chiede dunque al Comune “stante l'assenza di qualsivoglia azione per adeguare lo Stadio da parte di chi aveva l'onere di tenerlo a norma, anche a fronte dei canoni riscossi e pagati da Fc Messina”, di procedere alla regolarizzazione e messa a norma delle strutture di sicurezza mancanti per dare la possibilità a Fc Messina di giocare le partite in casa con i propri numerosi spettatori, ma anche ai tifosi della squadra che aveva l'onere di provvedere contrattualmente”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio porte chiuse allo stadio, Sorbello: “Paghi il Comune per mettere in sicurezza”

MessinaToday è in caricamento