Cronaca

Stefania Sparacio non risponde all'interrogatorio, i legali preparano la richiesta di riesame

La figlia del boss attualmente ai domiciliari con l'accusa di intestazione fittizia di beni si è avvalsa della facoltà di non rispondere

Si è avvalsa della facoltà di non rispondere Stefania Sparacio, la figlia del boss di Provinciale, finita agli arresti domiciliari durante l'operazione della guardia di Finanza dello scorso 28 settembre. Sull'imputata grava l'accusa di intestazione fittizia di beni attualmente posti sotto sequestro. 

Questa mattina davanti al gip nel corso dell'interrogatorio di garanzia la donna ha fatto scena muta. "Procederemo a fare richiesta di riesame - ha spiegato il legale Salvatore Silvestro - Nel frattempo stiamo raccogliendo la documentazione che attesti la liceità delle risorse economiche messe sotto sequestro". 

Nel mirino delle fiamme gialle sono finiti due bar, una quota pari al 25% di una s.r.l.s. con sede a Messina ed operante del settore della consulenza pubblicitaria, due fabbricati, un autoveicolo e denaro contante pari ad € 15.000,00, il tutto per un valore complessivo di stima pari a 1,1 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stefania Sparacio non risponde all'interrogatorio, i legali preparano la richiesta di riesame

MessinaToday è in caricamento